LA MANIFESTAZIONE

PassTheTorch, la Cri di Crescentino accoglie Giancarlo Perazzi IL VIDEO

Giancarlo Perazzi ha portato la fiaccola nella sede del comitato guidato da Vittorio Pasteris.

Vercellese, 20 Agosto 2020 ore 14:23

PassTheTorch, la Croce Rossa di Crescentino oggi, giovedì 20 agosto 2020, ha accolto Giancarlo Perazzi e il suo team che viaggiano in direzione di Ginevra.

PassTheTorch

In occasione dell’anniversario della firma della “Prima Convenzione di Ginevra” il volontario di Croce Rossa Giancarlo Perazzi ha organizzato con la Federazione Internazionale, il Comitato Nazionale e il Comitato Regionale del Piemonte e Valle d’Aosta, PassTheTorch Torino-Ginevra 20-22 Agosto 2020.
Un viaggio di tre giorni in bici per portare la torcia di Solferino a Ginevra. L’arrivo è previsto a Ginevra il 22 agosto alle 12,30 dove presso il Museo di Croce Rossa ci sarà la cerimonia conclusiva.
Il viaggio è la prosecuzione del percorso che ha portato la fiaccola a Solferino poi a Brescia e a Bergamo.

La Croce Rossa di Crescentino accoglie Giancarlo Perazzi

E oggi, giovedì 20 agosto la carovana PassTheTorch ha fatto tappa presso la sede CRI di Crescentino per proseguire poi per Ivrea. Qui, ad accogliere Perazzi oltre ai volontari della delegazione guidata da Vittorio Pasteris e il presidente regionale nonché sindaco di Crescentino, Vittorio Ferrero anche quattro appassionati di bici. Quest’ultimi, infatti, sono saliti in sella e hanno accompagnato Perazzi alla sua prossima meta, cioè Ivrea.

Le parole di Perazza

Giancarlo Perazzi arrivato a Crescentino ha subito ringraziato il Comitato di Crescentino mostrando la fiaccola, una borraccia, che porterà fino a Ginevra.

Nel corso del suo breve discorso, ha inoltre annunciato l’appuntamento del prossimo anno:

Questo progetto vuole dare un significato all’attività di volontariato in questa Italia martoriata.

Il prossimo anno, invece, faremo un viaggio che toccherà le dodici regioni che sono state vittime di calamità naturali. La prima tappa sarà Courmayeur – Torino. Insieme alla Cri ci sarà anche la Protezione civile, Vigili del Fuoco e Polizia Stradale. Un giro di Italia di 8 giorni dedicati a tutti noi, visto che molti siamo volontari. Anche in questa avventura pedaleremo in ricordo delle vittime delle calamità naturali. Passeremo da Genova (Ponte Morandi), da Rigopiano e tanti altri posti.

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità