Cronaca
IL CASO

Pastiglie avvelenate, è caccia al killer dei cani

Non è la prima volta che Verolengo teme che qualcuno possa far del male ai propri animali.

Pastiglie avvelenate, è caccia al killer dei cani
Cronaca Chivasso, 27 Marzo 2021 ore 05:31

Non è la prima volta che Verolengo teme che qualcuno possa far del male ai propri animali. Non molti anni fa, dei cani erano rimasti vittime di un killer che attraverso dei bocconi avvelenati.

Pastiglie avvelenate, è caccia al killer dei cani

Non è la prima volta che Verolengo teme che qualcuno possa far del male ai propri animali. Non molti anni fa, dei cani erano rimasti vittime di un killer che attraverso dei bocconi avvelenati, lanciati all’interno dell’abitazione, li aveva ammazzati. Cosa che era accaduta anche in frazione Borgo Revel e Rolandini. Ma in paese c’era anche chi odiava i gatti delle colonie feline, anche in questo caso sono stati uccisi diversi esemplari sia in centro al capoluogo che nelle frazioni.
Un incubo che si sta di nuovo rivivendo, ancora una volta sia a Verolengo che nelle sue frazioni.
L’allarme partito da alcuni cittadini ha immediatamente mobilitato l’intera comunità. Infatti, nei giorni scorsi sono state trovate delle pastigliette blu all’interno di alcuni cortili. Pastiglie piccolissime che potrebbero passare inosservate se non si fa massima attenzione.
I primi casi sono stati riscontrati tra Verolengo e Arborea. Poi, dopo poco, altre segnalazioni sono giunte anche da frazione Borgo Revel. Si tratta di pastiglie che se ingoiate dai cani provocano emorragie interne che portano poi alla morte, una morte sofferta per questi animali.

La paura

Il livello di attenzione adesso è molto alto ma i cittadini hanno paura perché con il bel tempo i cani passano molto tempo nei giardini e cortili e spesso anche con i loro piccoli padroni a giocare. I genitori, infatti, oltre a preoccuparsi dei cani, temono che il proprio figlio o figlia in un attimo ingoi queste pastiglie.
Dunque una popolazione che ha paura e che chiede alle autorità di intervenire per individuare la persona o le persone che stanno seminando il panico tra i proprietari di cani.