Pecore sbranate in collina, è ancora allarme lupi

Pecore sbranate in collina, è ancora allarme lupi
Settimo, 11 Febbraio 2020 ore 20:19

Pecore sbranate in collina, ritorna l’allarme lupi su tutto il territorio della provincia.

Pecore sbranate in collina

E’ di cinque capi uccisi il bilancio dell’ultima incursione dei lupi nella collina torinese. I capi sono stati “sbranati” nel territorio di San Raffaele tra sabato 8 e domenica 9 febbraio 2020. A denunciare quanto accaduto è proprio il proprietario degli animali, Luciano Regis.

La denuncia

«Sono un animalista convinto, amo gli animali, ma giunti a questo punto della situazione credo che le Istituzioni debbano intervenire. Ormai i lupi sono arrivati a due passi dal centro abitato». Questo l’amaro commento di Luciano Regis, dopo avere trovato, nella mattinata di domenica scorsa, cinque pecore del suo gregge, morte, a terra, con chiare ferite provocate da un attacco di lupi.
«Avevo un piccolo gregge di pecore per passione, le tenevo recitante, nel migliore dei modi – racconta ancora Regis – Lo scenario che ci siamo trovati di fronte domenica è stato davvero cruento. Probabilmente non è stato un solo lupo ad entrare in azione, ma più esemplari. Non hanno lasciato scampo a cinque pecore, mentre una si è salvata, pur riportando delle ferite davvero gravi, che speriamo possano essere curate».

Un problema da risolvere

Quello delle predazioni dei lupi sembra essere, per la collina del nostro territorio, un vero e proprio problema. Non è infatti la prima volta che si verificano episodi di questo genere e che mettono in ginocchio gli allevatori o i privati cittadini del territorio.

 

Tutti i dettagli su La Nuova Periferia di Settimo in edicola da oggi, martedì 11 febbraio 2020.