Piazza San Carlo, 1527 feriti: la colpa è sua

Le telecamere hanno inquadrato un ragazzo che, a torso nudo, con uno zaino ha mimato i gesti di un kamikaze. Già identificati i suoi amici

Piazza San Carlo, 1527 feriti: la colpa è sua
Cronaca 04 Giugno 2017 ore 23:54

Le telecamere hanno inquadrato un ragazzo che, a torso nudo, con uno zaino ha mimato i gesti di un kamikaze. Già identificati i suoi amici

Un ragazzo, a torso nudo, che brandendo uno zaino emula i gesti di un kamikaze. Questa, secondo le prime ricostruzioni, la genesi della follia che ha causato 1527 feriti tra le trenta mila persone che in piazza San Carlo stavano assistendo alla finale di Champions tra Juventus e Real Madrid. Già identificati due suoi amici, che accompagnati in Questura sarebbero stati denunciati per procurato allarme.

Intanto, ha ottenuto numerevoli riscontri l’appello del Questore di Torino, Angelo Sanna, al termine del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presso la Prefettura: “Per noi è importante comprendere cos'è successo, soprattutto sul lato destro di piazza San Carlo… Cittadini che hanno visto o notato qualcosa, fatti, episodi, che poi hanno provocato il panico, è fondamentale che ci contattino e ci diano informazioni".

In conseguenza alla richiesta di collaborazione ai cittadini sono giunti agli indirizzi segnalati numerose e-mail e molte persone hanno telefonato alla Questura. Inoltre sono state già più di 4000 le visualizzazioni e diverse le interazioni del tweet sul profilo twitter @QuesturaTorino.

In ogni caso, i cittadini che ritengono di voler aderire all’appello del Questore di Torino, al fine di fornire informazioni utili alla ricostruzione dei fatti avvenuti nella serata del 3 giugno in piazza San Carlo, dovranno contattare gli indirizzi che seguono, lasciando un recapito e-mail o telefonico. In seguito verranno ricontattati dal personale preposto agli accertamenti investigativi.

 ufficiostampa.questura.to@poliziadistato.it,

digos.quest.to@pecps.poliziadistato.it,

fax: 011-5588011