Menu
Cerca
a brandizzo

Pipì dei cani, adesso arrivano le multe per chi non pulisce

E' obbligatorio portarsi la bottiglietta d'acqua quando si va a spasso con gli amici a 4 zampe.

Pipì dei cani, adesso arrivano le multe per chi non pulisce
Cronaca Chivasso, 25 Marzo 2021 ore 14:48
E’ stata emessa oggi, giovedì 25 marzo 2021 un’ordinanza comunale che prevede l’obbligo di portare con sé una bottiglietta d’acqua quando si porta a spasso il proprio cane.

Guerra alla pipì dei cani

E’ stata emessa oggi, un’ordinanza comunale che prevede l’obbligo dell’uso della bottiglietta per pulire la pipì del proprio cane.

Il testo dell’ordinanza

Il testo dell’ordinanza:
“Il Sindaco ordina su tutto il territorio del Comune di Brandizzo, ai conduttori di cani, in qualsiasi veste (proprietario, detentore, dog sitter, ecc),
1. a condurre gli animali durante l’accompagnamento muniti di apposite bottigliette, spruzzatori o altri contenitori d’acqua da versare all’occorrenza sulle deiezioni degli animali, senza aggiunta di sostanze chimiche o di detergenti, per lavare le deiezioni liquide dalle superfici;
2. di riversare una congrua quantità d’acqua in corrispondenza del punto interessato per diluire e ripulire le superfici interessate, su tutte le aree urbane pubbliche o ad uso pubblico e relativi manufatti e sulle aree private che si affacciano su aree pubbliche o ad uso pubblico, nonché sui mezzi di locomozione parcheggiati nella strada;
3. è fatto divieto assoluto di consentire ai cani di urinare a ridosso dei portoni di ingresso e degli accessi ad abitazioni, negozi e vetrine.
4. di esibire, a richiesta del personale incaricato dell’esecuzione della presente ordinanza, l’attrezzatura sopra indicata”.

Le sanzioni

Saranno gli agenti di Polizia municipale a monitorare sul territorio che l’ordinanza venga rispettata. I trasgressori dell’ordinanza saranno sanzionati con multe da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro.

Escrementi e pipì sui marciapiedi

Purtroppo molto spesso è stata segnalata la presenza di deiezioni canine sui marciapiedi o per strada e poi ancora pipì sui muri delle attività commerciali e delle abitazioni. L’ordinanza infatti dovrà servire ad evitare queste situazioni spiacevoli che troppe volte sono state segnalate sul territorio comunale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli