Menu
Cerca

Primi effetti dei nuovi autovelox: le infrazioni calano del 50 per cento

Primi effetti dei  nuovi autovelox: le infrazioni calano del 50 per cento
Cronaca Vercellese, 09 Maggio 2021 ore 07:46

L’entrata in funzione dei velox ha cominciato a dare gli effetti sperati. E' questo il bilancio dopo l'installazione degli autovelox a Livorno Ferraris.

Autovelox, i primi bilanci

Nei primi dieci giorni di attività, la Polizia municipale ha infatti registrato riduzioni significative delle possibili infrazioni al codice della strada, in particolare con un calo notevole della velocità, come spiegano i dati raccolti dal comando locale dei vigili. Il primo dato conferma intanto quanto emerso nelle settimane di monitoraggio, avvenuto nei mesi invernali, ovvero le medie giornaliere di flusso: ogni giorni si registrano diecimila passaggi di auto in entrata e uscita in paese, «un flusso elevato che onestamente non ci aspettavamo», commenta il vice sindaco Franco Sandra, che sta seguendo il progetto assieme al capo dei vigili livornesi. Quanto ai numeri, il più significativo riguarda le infrazioni: dal 90% di violazioni dei limiti di velocità, si è infatti passati al 48%, un quasi dimezzamento fa ben sperare anche per il futuro. «Lo scopo del progetto non era quello da fare cassa ma piuttosto prevenzione e puntare sulla sicurezza, visto che in diversi tratti stradali, in particolare i rettilinei in entrata del paese, c’erano degli evidenti problemi causati dall’alta velocità degli automobilisti. Basta dire che durante il monitoraggio abbiamo scoperto che il 20% delle auto andava oltre i 150 l’ora in tratti dove il limite è di 90. I nuovi dati ci dicono che persiste un 30% di infrazioni ma con 10/15 chilometri l’ora in più rispetto ai limiti imposti dalla legge. Sicuramente sono rsultati notevoli che confermano l’importanza del progetto di tutela della cittadinanza», osserva Sandra. Restano dunque attivi i velox all’ingresso della frazione Castell’Apertole, in Via Saluggia, in Via Bianzè e davanti al cimitero ma per ora non sono ancora scattate le multe, che ci saranno quando la polizia municipale comincerà a fare i blocchi di controllo.

Lavori sui tratti stradali del paese

Sempre sul fronte viabilità, da lunedì 3 maggio sono intanto cominciati i lavori di asfaltatura di alcuni tratti stradali del paese: si tratta di lavori già messi a budget nel 2020, e poi slittati a causa della posa della fibra ottica, che verranno completati entro l’anno con un’altra serie di asfaltature per le quali sono stati stanziati oltre 100 mila euro. Novità in vista anche per il rifacimento delle cosiddette “vie nobili”: «Il primo lotto, quello da Corso Leone Giordano fino a Via Anino, è terminato. Adesso stiamo valutando il secondo lotto per capire anche come rivedere i marciapiedi: sono molto larghi, in alcuni tratti sfiorano i 5 metri, e per questo pensiamo di restringerli creando così lo spazio per dei parcheggi in Corso Giordano che possono essere utili durante il mercato del sabato e durante le feste di piazza», annuncia il vice sindaco.