Cronaca
notte da incubo

Ragazzo di Chivasso accoltellato all’addome fuori dalla discoteca

Subito soccorso da un’ambulanza del 118, il giovane è stato poi trasferito al «Mauriziano» di Largo Turati in codice giallo.

Ragazzo di Chivasso accoltellato all’addome fuori dalla discoteca
Cronaca Chivasso, 26 Febbraio 2022 ore 06:08

Uscire di casa per una tranquilla serata con gli amici e risvegliarsi su di un letto dell’ospedale «Mauriziano» di Torino con una coltellata all’addome che per miracolo non ha leso organi vitali.
E’ questo l’incredibile dramma vissuto da Giacomo Congias, classe 1998, chivassese molto conosciuto anche per i suoi risultati sportivi nella Boxe Chivasso.

Accoltellato all’addome fuori dalla discoteca

Sulla vicenda, avvenuta intorno alle 4.30 della notte tra domenica 20 e lunedì 21 febbraio nei pressi della discoteca «Vogue» di via Andrea Doria, a Torino, vige ancora il massimo riserbo. Le indagini sono condotte dagli agenti della Polizia di Stato, che dopo aver acquisito le immagini registrate delle videocamere di sorveglianza della zona e del locale avrebbero anche interrogato i buttafuori in servizio domenica.

Una prima ricostruzione

Stando ad una prima ricostruzione, tutto sarebbe partito da una lite per motivi più che banali (forse uno sguardo di troppo a una ragazza) tra alcuni avventori e il gruppo di amici di Congias.
Uno di loro, residente a Chivasso, sarebbe stato aggredito dal branco.
A questo punto la discussione avrebbe coinvolto anche gli altri presenti, e Congias (intervenuto in difesa dell’amico) sarebbe stato colpito all’addome con un’arma da taglio.
Subito soccorso da un’ambulanza del 118, il giovane è stato poi trasferito al «Mauriziano» di Largo Turati in codice giallo.
Anche se, come dicono i suoi famigliari «Non è stata una passeggiata», ora i medici hanno sciolto la prognosi e Giacomo Congias si trova sotto osservazione in attesa di tornare a casa.
Resta la paura per questa escalation di violenza che sta caratterizzando la «ripresa» post pandemia, come se fosse normale andare in discoteca (o anche solo passeggiare per le vie del centro) con un coltello in tasca e non avere remore ad usarlo dopo una banale discussione.

CHIUSA LA DISCOTECA

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter