Cronaca
indagini in corso

Rapinano le scarpe a una ragazzina e postano il video sui social IL VIDEO

Questo è quello che è accaduto nei giorni scorsi nel parcheggio superiore del centro commerciale Bennet di Chivasso

Cronaca Chivasso, 07 Gennaio 2023 ore 08:15

Rapinano le scarpe a una ragazzina e postano il video sui social. Questo è quello che è accaduto nei giorni scorsi nel parcheggio superiore del centro commerciale Bennet di Chivasso.

Rapinano le scarpe a una ragazzina

Sono stati già identificati, e denunciati per rapina, due componenti della «baby gang» che la scorsa settimana ha preso di mira una ragazzina nel parcheggio superiore del centro commerciale «Bennet», alle porte di Chivasso.
Un’aggressione in piena regola, forse pianificata, filmata con uno smartphone e poi diffusa in rete rimbalzando di chat in chat.
Il video, della durata di 42 secondi, si apre con una frase, pronunciata da chi sta filmando, che lascia intendere come tutto fosse pianificato: «Dai, che non ho tanta memoria nel telefono».
Subito dopo un ragazzo fa cadere la vittima della rapina afferrandola per le spalle e colpendola con un calcio alle caviglie. Lei risponde «Ma che vuoi fare», ma non fa in tempo a girarsi che viene raggiunta da una coetanea che le abbassa il cappuccio della giacca.

Il video postato sui social

 

 

Dopo qualche secondo le due ragazzine iniziano a prendersi a schiaffi e ad afferrarsi per i capelli (strappandoseli), sfiorando con la testa i grossi blocchi di cemento che si trovano davanti agli ascensori, e a questo punto torna in scena il primo ragazzo che (mentre altri della banda ridono e fanno gesti di «vittoria» in favore della «telecamera») sfila le scarpe (delle sneakers nuove, costose) alla vittima lanciandole ad un complice con cui si dà alla fuga.

Le due ragazze continuano a picchiarsi (qualcuno trova anche il tempo di lanciare qualche petardo) fino a quando un cliente del supermercato, che stava tornando alla propria auto, interviene per dividerle.
Sullo sfondo, impossibile non notare altri ragazzi che, usciti dall’ascensore, osservano la rissa come se niente fosse arrivando poi ad abbracciare alcuni componenti della baby gang. Tutto normale, per loro.

L'arrivo dei carabinieri

Il video si chiude con la vittima che si rialza e si allontana, scalza, ma il passaggio successivo è l’intervento dei carabinieri del Capitano Urbano Marrese e del Capitano Enrico di Lascio. Come detto i due rapinatori (la ragazza e il ragazzo che ha tolto materialmente le scarpe, entrambi residenti in città) sono stati identificati e denunciati alla Procura presso il Tribunale dei minori, ma gli inquirenti sono ancora al lavoro per dare un nome a tutti gli altri protagonisti della storia.

Le scarpe, fortunatamente, sono state ritrovate e restituite alla ragazzina.

Stando ad alcune indiscrezioni vi sarebbero almeno un paio di episodi identici avvenuti nei pressi della Stazione.

Seguici sui nostri canali