Cronaca
IL CASO

Rifiuti abbandonati e differenziata sbagliata, lunedì scattano le multe

Oltra alla spazzatura, il primo cittadino è stanco di cacche, mozziconi di sigarette e mascherine.

Rifiuti abbandonati e differenziata sbagliata, lunedì scattano le multe
Cronaca Chivasso, 27 Novembre 2021 ore 18:06

Il sindaco di Candia Canavese, Mario Mottino, annuncia l'arrivo di sanzioni per chi ha abbandonato i rifiuti in paese. Una situazione che ormai si protrae da troppo tempo.

Rifiuti abbandonati e differenziata sbagliata

Certo, non accade solamente a Candia Canavese. Ma anche in questa piccola realtà c'è chi preferisce abbandonare i rifiuti, anche per le vie del centro del paese oltre che nelle campagne, oppure non svolgere la differenziata nel modo corretto.

Una situazione vergognosa che il sindaco Mario Mottino da tempo denuncia ma pare, che almeno su questo tema, alcuni suoi concittadini non lo ascoltino proprio.

In arrivo le sanzioni

Il sindaco stanco di questa situazione, anche a fronte di una comunicazione del Consorzio che si occupa della raccolta rifiuti, spiega:

Vorrei capire certa gente cosa ancora non gli è chiaro, o meglio cosa hanno nella testa... Queste persone non sono degne di vivere in una comunità civile e rispettosa dell'ambiente. A Candia possiamo farne volentieri a meno.
Difficile è sorprendere questi individui (non si può nemmeno riempire il paese di telecamere per via dei costi e dei controlli a più video).
A questo si aggiungono alcuni proprietari di cani (poveri cani, come saranno infelici ad avere simili padroni) che non raccolgono le "cacche": oltretutto siamo in un paese dove a pochi passi abbiamo strade di campagna, boschi, ecc... Eppure meglio fare sporcare i cani nel centro abitato.
Analogo discorso vale i mozziconi di sigaretta e le mascherine gettate a terra.
Oggi è pure arrivata una lettera di S.C.S. inviata a sette Comuni (su 57 del consorzio), tra i quali Candia nella quale si comunica che nelle campane della plastica abbiamo superato il limite consentito di presenza di materiale improprio.
Questi atteggiamenti irresponsabili di una parte minoritaria della nostra comunità porterà aumenti delle tariffe (già care) che PAGHEREMO TUTTI.
Questa mattina mi sono consultato con altri sindaci per azioni comuni per cercare di debellare il fenomeno.
Lunedì disporrò per i trasgressori individuati, l'applicazione del massimo della sanzione prevista e dove se ne ravvisa la possibilità la denuncia per danno ambientale.
Tutti i cittadini POSSONO E DEVONO fare la loro parte: denunciare queste persone in modo ufficiale non è fare la spia, ma voler bene al proprio paese e difendere gli interessi di tutti.
Ringrazio la persona che molto responsabilmente si è comportata in questo modo e che ci ha dato la possibilità di intervenire... forse ora avremo un maleducato in meno...
Grazie dell'attenzione e scusate lo sfogo.

Seguici sui nostri canali