il caso

Rifiuti abbandonati, la proprietaria: "Pago le colpe delle Amministrazioni comunali"

Nella lettera consegnata a tutti gli amministratori anche la copia del bonifico.

Rifiuti abbandonati, la proprietaria: "Pago le colpe delle Amministrazioni comunali"
Cronaca Chivasso, 18 Luglio 2021 ore 05:44

Rifiuti abbandonati, la proprietaria Mariangela Tonatto ha consegnato nelle case di tutti i consiglieri una lettera: "Pago le colpe delle Amministrazioni comunali".

Rifiuti abbandonati, il caso

Sono passati quasi due anni, era il 9 agosto del 2019, da quando i carabinieri di Leini e Verolengo, insieme ad Arpa ed alcuni dipendenti del Comune di Torrazza, hanno scoperto che era presente un’area di rifiuti abbandonati in località Borgoregio, in via Caduti per la Libertà. Un’area che era stata posta sottosequestro sino al dissequestro disposto dal Pubblico Ministero pochi giorni più tardi. Una vicenda che è salita agli onori della cronaca proprio che si tratta di un’area dove sorge anche il campo nomadi e che ancora oggi è al centro del dibattito, anche politico a Torrazza.
Una vicenda, infatti, che ha visto protagonista il Comune guidato dal sindaco Massimo Rozzino con diverse ordinanze perché è stato proprio quest’ultimo a pretenderne la pulizia, cosa avvenuta poi un anno più tardi a spese del Comune stesso che, naturalmente, si è rivalso sui responsabili di questa situazione e sulla proprietà dell’area stessa. E a dover pagare i due terzi della rimozione è stata Mariangela Tonatto, proprietaria appunto della zona interessata dalla rimozione dei rifiuti. A lei è stato chiesto il pagamento di ben 24063 euro. Pagamento che la stessa, come dimostra il bonifico bancario, è stato effettuato il 28 maggio.
Una vicenda che più di una volta in questi anni è stata oggetto di discussione in Consiglio comunale, anche nell’ultimo che si è svolto a giugno. Infatti, durante la seduta era stato chiesto a quale punto fosse la vicenda, se i diretti interessati avevano risarcito il Comune.

"Pago le colpe delle Amministrazioni comunali"

Così, Tonatto venuta a conoscenza dell’interesse da parte di alcuni consiglieri ha deciso di far consegnare a mano, a tutti i membri dell’attuale Amministrazione Rozzino, una lettera con allegato il bonifico nel quale dimostra di aver effettuato il risarcimento.

Nella lettera Tonatto spiega: «Caro Consigliere/Consigliera per fare sì che lei è i suoi colleghi, anche quelli più facinorosi, possiate andare in ferie a godervi i frutti dei vostri sudori, vi comunico che i miei sudori di anni, con tanto di copia di bonifico allegato, sono serviti a pagare il danno ambientale commesso per causa dell'incapacità delle Amministrazioni comunali torrazzesi, anche di cui lei fa parte, che si sono susseguite negli ultimi 43 anni. Con l'augurio che ciò che è successo nel mio caso specifico possa esservi da esempio per far sì che nessun cittadino debba, in futuro, pagare le colpe, se pur oggettive, della pubblica amministrazione. Buona salute a tutti e a tutte».

Una cittadina che si è fatta carico di questa spesa anche se sulla sua “testa” resta ancora la questione delle costruzioni abusive realizzate su uno spiazzo realizzato negli Anni Ottanta dal Comune su un terreno privato e che Tonatto ha comprato solamente nel 2007. Ora non resta che attendere la prossima ordinanza del sindaco per comprendere come dovrà procedere la proprietaria.