Ripetitore vicino alle case, abitanti in rivolta

Ripetitore vicino alle case, abitanti in rivolta
Chivasso, 16 Febbraio 2020 ore 05:31

Ripetitore vicino alle case, abitanti in rivolta. E’ questa la situazione che stanno vivendo gli abitanti di frazione Rodallo a Caluso.

Ripetitore vicino alle case

Un ripetitore, il terzo che sarà installato in frazione Rodallo, sta destando non poca preoccupazione tra i residenti. L’antenna di telefonia mobile sorgerà nei pressi della stazione ferroviaria e quindi vicina alle abitazioni. Ed è proprio quest’ultimo aspetta a preoccupare maggiormente.
«A Rodallo ci sono già due ripetitori: uno tra Rodallo e Arè e uno nella strada tra Rodallo e Vallo. Quest’ultimo sorgerà però vicino alle case e questo non è un aspetto da sottovalutare. – dicono alcuni residenti della frazione – Il traliccio sarà posizionato in un terreno privato.
Sappiamo che il Comune ha portato avanti uno studio da parte di Arpa per conoscere la situazione e si sta procedendo con la richiesta delle autorizzazioni necessarie e quindi siamo consapevoli che il tutto andrà in porto.
Abbiamo richiesto il documento relativo alle onde elettromagnetiche che il Comune ha approvato nel 2013.
Riteniamo però che dall’approvazione di quel regolamento le cose siano cambiate, ci sono recenti studi infatti che parlano dei danni che le onde elettromagnetiche portano con sé. I limiti indicati in quel regolamento sono vecchi.
Sappiamo che il Comune non ha alcun “potere” a riguardo perchè si tratta di un territorio privato, ma riteniamo che sia indispensabile informarsi di ciò che sorgerà a pochi metri da casa propria. Abbiamo anche effettuato una raccolta firme per dare un segno concreto ed evidente di quanto sta accadendo.  Non vogliamo colpevolizzare nessuno, ma riteniamo che la nostra preoccupazione sia reale e non dovrebbe essere sottovalutata perchè poi a posteriori si potrà comprendere, come accaduto ad esempio con l’amianto, del danno a cui si sua andando incontro».

Gli altri ripetitori

In frazione Rodallo sorgono già altri due ripetitori, uno verso Aré e l’altro verso Vallo. Inoltre altri otto sono già presenti sul territorio calusiese.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei