a cavagnolo

Rubati tre vasi di fiori al cimitero

Erano stati posizionati dall’Avis.

Rubati tre vasi di fiori al cimitero
Chivasso, 08 Novembre 2020 ore 06:34

Non esiste limite al peggio.
Non si tratta solo di un proverbio pessimista, ma anche del commento più calzante a quanto successo tra il 30 e il 31 ottobre al cimitero di Cavagnolo.

Rubano i fiori

Come ogni anno, infatti, i donatori di sangue Avis avevano voluto collocare alcune piantine vicino al cippo commemorativo dell’associazione, presso il cimitero del paese.
Il Segretario del gruppo Stefano Lazzaro e il vicepresidente Ugo Sesia se ne erano presi cura dal lunedì al venerdì precedente.
Sabato mattina, la Presidente della sezione locale dell’Aido Angela Ferrero si apprestava a sistemare un’ultima volta i tre vasi in vista del giorno di Ognissanti quando si è accorta della loro assenza.

Il fatto segnalato ai carabinieri

Un giro di telefonate tra chi curava l’aiuola ha portato alla conclusione che qualcuno li avesse sottratti. «Ciò che rammarica maggiormente non è tanto l’esiguo danno materiale quanto il gesto stesso, inqualificabile ai nostri occhi e probabilmente anche a quelli dei defunti per i quali quei vasi erano stati posti» dichiarano i donatori dell’associazione. «Probabilmente l’autore del gesto crede di non essere stato visto, ma se nella sua coscienza sa che l’azione è disonorevole, anche alla memoria dei propri cari, ritorni sui propri passi e riporti quanto preso». L’accaduto è stato comunicato all’amministrazione comunale e il nuovo presidente della sezione cavagnolese Avis, Emilio De Nardo (subentrato in settimana allo scomparso Romano Lotti), ha segnalato il fatto alle forze dell’ordine.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità