Cronaca
arresti

Rubavano in auto e svaligiavano le case, presa la banda

E' accaduto ieri, domenica 14 novembre 2021 a Volpiano.

Rubavano in auto e svaligiavano le case, presa la banda
Cronaca Chivasso, 15 Novembre 2021 ore 18:03

Presa la banda delle chiavi: rubano in auto e svaligiano case. E' accaduto ieri, domenica 14 novembre 2021 a Volpiano.

Rubavano in auto e svaligiavano le case

Ieri, domenica 14 novembre, in via Meana all’altezza civico 39 a Volpiano, i carabinieri della Compagnia di Chivasso hanno arrestato per furto in abitazione, furto aggravato su autovettura, resistenza violenza pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato, tre persone di 27, 31 e 35 anni, residenti a Carmagnola e Torino.
L’equipaggio radiomobile è intervenuto a San Benigno Canavese, su richiesta di un cittadino che ha chiamato il 112 per segnalare il furto delle proprie chiavi di casa custodite a bordo autoveicolo parcheggiato a Castagneto Po, più precisamente nell’area di sosta di un ristorante.
I militari dell’Arma, giunti sul posto, hanno intercettato l’auto dei ladri che alla loro vista si sono dati alla fuga, speronando l’autovettura di servizio continuando la fuga. I carabinieri hanno inseguito l’auto dei tra fuggitivi sino al comune di Volpiano ove i rei hanno perso il controllo del mezzo collidendo contro il marciapiede ed a piedi si allontanavano in zona campestre ove sono poi stati bloccati dai militari, con ausilio degli equipaggi delle stazioni di Casalborgone e Volpiano, giunti in supporto.

Presa la banda

A questo i ladri si sono avventati verso militari che, per evitare di subire conseguenze, utilizzavano spray in dotazione.
E’ seguita la perquisizione personale e veicolare. Qui è stata ritrovata la refurtiva asportata dall’abitazione del cittadino che ha dato l’allarme.
Dagli immediati accertamenti investigativi si è potuto accertare che, sempre a Castagneto Po, nelle medesime circostanze di tempo, i malviventi avevano consumato un altro analogo furto di chiavi a bordo di un’altra autovettura parcheggiata nello stesso parcheggio tentando di commettere il furto nell'abitazione non riuscendovi poiché messi in fuga da vicini di casa.
Sono stati poi arrestati, oltre ad esser denunciati per la targa clonata. In macchina i carabinieri hanno sequestrato una sirena bitonale, arnesi atti allo scasso, radio ricetrasmittenti, denaro contante e monili oro di illecita provenienza, tutto sottoposto a sequestro.