Settimo, col casco e la pistola rapina il Carrefour di via Asti

Il furto è avvenuto al Villaggio Fiat

Settimo, col casco e la pistola rapina il Carrefour di via Asti
Cronaca 23 Maggio 2017 ore 13:12

Il furto è avvenuto al Villaggio Fiat

Proseguono le indagini dei Carabinieri per risalire al malvivente che, la scorsa settimana, si è presentato alla cassa del market Carrefour Express di via Asti con il volto coperto da un casco da motociclista e intimando di consegnargli tutti i soldi presenti nel registratore di cassa. Poi ha messo le mani su quel bottino relativamente «magro», circa 200 euro, e si è allontanato di gran carriera facendo perdere ogni traccia della sua presenza.
Forse si è allontanato proprio a bordo di una moto, ipotesi privilegiata dalla decisione di usare un casco per travisare il proprio volto e non farsi riprendere dalle telecamere, ma in questi frangenti delle indagini non sono ancora emersi elementi utili a ricostruire l’esatta dinamica della vicenda.
Quello che, al momento, sembra certo è che il rapinatore che ha colpito il Carrefour Express, possa aver agito armato di pistola. Questo elemento resta ancora un’incognita, ma nelle testimonianze rese ai carabinieri intervenuti sul posto dopo l’allarme, risulta che che il rapinatore abbia impugnato, e mostrato, un oggetto molto simile ad una pistola.
La rapina è durata pochissimi secondi e adesso per gli investigatori della Tenenza di Settimo si è aperta la delicata fase delle indagini. Gli uomini dell’Arma agli ordini del Luogotenente Claudio Vocale e del Capitano Pierluigi Bogliacino stanno cercando, dopo aver raccolto tutte le testimonianze del caso, di ricostruire ogni aspetto di questa rapina avvenuta al market del Villaggio Fiat.
Le indagini proseguono e mirano, soprattutto, a raccogliere elementi utili, anche attraverso le telecamere di sorveglianza della zona, a risalire all’autore della rapina.