Menu
Cerca
CIGLIANO

Sfondano il finestrino del carro funebre e rubano.... un depliant

Il furto è avvenuto davanti al cimitero. Il sindaco: «Per questo occorre mettere le telecamere».

Sfondano il finestrino del carro funebre e rubano.... un depliant
Cronaca Vercellese, 22 Maggio 2021 ore 06:01

Sfondano il finestrino del carro funebre e rubano.... un depliant. Il furto è avvenuto davanti al cimitero. Il sindaco: «Per questo occorre mettere le telecamere».

Sfondano il finestrino del carro funebre

Ancora un atto di vandalismo a Cigliano dopo quello dello scorso 8 maggio, quando qualcuno aveva pensato bene di rubare i cartelli e gli addobbi allestiti poco prima per il passaggio del Giro d’Italia. Un danno che aveva visto l’Amministrazione, insieme alle famiglie, correre ai ripari trascorrendo così la domenica a riposizionare il tutto.
Ma la scorsa settimana è successo di peggio. Questa volta il danno è economico.
L’episodio è stato raccontato dal primo cittadino di Cigliano Diego Marchetti durante la discussione del bilancio consultivo, quando gli è stata posta la domanda relativa al posizionamento delle telecamere.
«Qualche mattina fa - spiega anche a microfoni spenti il sindaco - è accaduto che una onoranze funebre abbia parcheggiato il proprio mezzo vicino al cimitero. La persona che era alla guida del veicolo, era all’interno del campo santo quando qualcuno, non si conosce l’identità del o dei soggetti, ha o hanno spaccato il finestrino del carro funebre. Un gesto veramente assurdo se si pensa che poi hanno rubato un semplice depliant delle bare quando avrebbero potuto portar via l’attrezzatura. Dunque credo proprio che sia stato un atto vandalico non un furto da parte di qualche professionista».

Arrivano le telecamere

E proprio per fermare questi comportamenti che Marchetti vuole installare le nuove telecamere.
«Con il servizio di polizia locale Nuova Luce, oggi guidato da Elena Gallo dopo il pensionamento del responsabile Maurizio Guerrini, stiamo lavorando per realizzare un piano di telecamere efficiente per metter fine a questi atti vandalici - spiega il primo cittadino ancora - Gli apparecchi saranno posizionate nelle zone di interesse del paese, dalle piazze al cimitero, dal campo sportivo al Palazzetto dello Sport senza dimenticare tutte le zone che in passato sono state location di atti vandalici. Si tratta di una ventina di telecamere che spero mettano fine a questa situazione, o almeno che ci garantisca di individuare i colpevoli e perseguirli come prevede la legge».