Sgominata la "banda della marmotta". Cinque arresti

La banda era specializzata nel far esplodere gli sportelli bancomat

Sgominata la "banda della marmotta". Cinque arresti
Cronaca 13 Giugno 2017 ore 12:34

La banda era specializzata nel far esplodere gli sportelli bancomat

I carabinieri della Compagnia di Rivoli hanno sgominato la "banda della marmotta" specializzata in assalti notturni agli sportelli bancomat con travi di ferro usate come ariete ed esplosivi. I malviventi erano inoltre specializzati in una particolare tecnica, denominata "marmotta" che consiste nel far esplodere gli sportelli dall'interno mediante l'utilizzo di un ordigno. Sono molteplici i colpi messi a segno tra Torino e Genova in un arco temporale che va tra maggio e luglio dello scorso anno. Le rapine si concentravano soprattutto tra il venerdì e il sabato.

I militari hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere ad Antonio Cataldo di 37 anni, residente a Rivalta di Torino, Leone Adriano di 30 anni anch’esso residente a Rivalta di Torino, Franco Di Somma, 47 anni, abitante a Cirié, Valentino Morelli, 46 anni, abitante a Torino e Giulio Sabatino, 57 anni, abitante a Pianezza, l'unico della banda agli arresti domiciliari. Sono ritenuti responsabili di furto aggravato e continuato in concorso, ricettazione, riciclaggio nonché detenzione  in luogo pubblico di materiale esplodente. Fondamentale per le indagini e per l'identificazione della banda, l'analisi delle immagini delle telecamere di videosorveglianza delle banche assaltate.