SI CONTINUERA’ A MORIRE DI TUMORE COLPITO IL 25% DELLA POPOLAZIONE

Luci ed ombre dai «numeri» freddi e cinici dell'approfondita relazione fatta da un pool di medici

SI CONTINUERA’ A MORIRE DI TUMORE COLPITO IL 25% DELLA POPOLAZIONE
23 Luglio 2016 ore 10:00

Luci ed ombre dai «numeri» freddi e cinici dell’approfondita relazione fatta da un pool di medici

Nel 2013 nell’Asl To 4 sono morte 1700 persone a causa di un tumore. 1000 erano uomini e 700 donne. E’ solo uno dei tanti, inquietanti, dati forniti durante la conferenza dei sindaci sull’incidenza dei tumore nell’area dell’Asl To4. Durante l’incontro sono stati affrontati molteplici temi, riguardanti lo sviluppo culturale ed economico del territorio che va di pari passo con l’insorgenza della malattia.Nel sesso maschile la principale causa di decesso, quasi 65% è dovuta al cancro al polmone, trachea e laringe: più in generale all’apparato respiratorio. Sempre negli uomini gli organi più intaccati sono stati il colon retto (12%) , prostrata (8%), dopodiché pancreas fegato e vescica. Nelle donne, invece, il 30% della mortalità è imputabile a due tipi di neoplasie: alla mammella che rappresenta la patologia più frequente ed è responsabile del circa 20% dei decessi e del polmone che ha intaccato il 12 % della popolazione femminile. Scendendo in verticale, quindi più nel concreto, a Chivasso tra il 2011 e 2013, sempre secondo l’indagine epidemiologica, si evidenzia che sono morte 107 donne per un tumore maligno e 136 uomini. Ovvero il 30% sul totale dei decessi in quel biennio. Dato che mette Chivasso al pari delle altre città del Piemonte con una leggera crescita di circa il 6% rispetto al trend regionale. In particolare le donne si sono ammalate di più, nel periodo che va dal 2008 al 2012, di tumore al colon retto a Chivasso rispetto a Cuorgnè, Cirié, Ivrea e Settimo. Il triste primato, si ripete sempre per il gentil sesso, anche per la patologia legata al pancreas e al corpo dell’utero. Cattive notizie anche per gli uomini che tra tutti i distretti dell’Asl To 4 quelli residenti a Chivasso hanno fatto registrare una maggior incidenza per quel che riguarda la prostata. Due note. Il distretto di Ciriè è quello più colpito dal cancro, mentre a Cuorgnè il primato di neoplasie riguarda la bocca per entrambi i sessi.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità