truffe

Si fingono addetti all’igienizzazione per rubare negli alloggi

E' accaduto la scorsa settimana a Crescentino dove è stato diramato l'allarme. 

Si fingono addetti all’igienizzazione per rubare negli alloggi
Vercellese, 17 Ottobre 2020 ore 05:04

Si fingono addetti all’igienizzazione per rubare negli alloggi. E’ accaduto la scorsa settimana a Crescentino dove è stato diramato l’allarme.

Si fingono addetti all’igienizzazione per rubare negli alloggi

In questi mesi si è assistito ad una serie di truffe, alcune andate a buon fine altre no, rivolte agli anziani con la scusa del Coronavirus. Infatti, in passato qualche malvivente suonava ai campanelli delle abitazioni con la scusa di dover effettuare i tamponi ma le Asl hanno sin da subito segnalato che nessun operatore faceva il “porta a porta” per svolgere questa analisi.
La scorsa settimana, invece, a Crescentino si è assistito ad un altro metodo per cercare di entrare nelle case di quella categoria che viene classificata come più debole, cioè gli anziani.
Una coppia di uomini, infatti, venerdì mattina ha suonato ad alcuni alloggi delle palazzine di via Cristoforo Colombo. I due si sono presenti dicendo che dovevano disinfettare l’appartamento e la cantina.
Una disinfezione necessaria, secondo gli operatori, per debellare il virus che in questi mesi sta contagiando numerose persone e facendo anche molte vittime, soprattutto tra i meno giovani. Uno sarebbe andato direttamente in cantina mentre l’altro sarebbe salito in casa per l’igienizzazione che la donna, naturalmente, non aveva prenotato a nessuno.

L’anziana non accetta la proposta

L’anziana, che al momento del fatto era da sola a casa, prima di aprire il portone del condominio e così dare libero accesso ai locali comuni, ha riflettuto e ha preferito rinunciare a questa «pulizia speciale» e chiamare subito il marito che giunto a casa ha comunicato il fatto alla stazione dei carabinieri. Gli uomini dell’Arma sono giunti sul posto e hanno raccolto la testimonianza di quella che poteva essere la vittima di questi malviventi».

L’allarme

Immediatamente l’allarme è scattato in città dove il livello di attenzione è risalito per evitare che qualche persona cada in questo subdolo tranello.
Proprio per evitare di essere vittime si ricorda di chiamare sempre i carabinieri in casi come questi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità