Cronaca

Spacca femore ad operatore ecocentro

Sarà intensificato il servizio di vigilanza.

Spacca femore ad operatore ecocentro
Cronaca Chivasso, 14 Marzo 2018 ore 14:56

Spacca femore ad un operatore dell'ecocentro di Caluso.

Spacca femore

Un uomo spacca femore ad un operatore della Scs (Società Canavesana Servizi).  La vittima della barbara aggressione che si è verificata nella mattinata di sabato 3 marzo è un operatore della SCS.

I fatti

Il dipendente SCS stava effettuando il servizio lavorativo come addetto al controllo dello smaltimento dei rifiuti ingombranti all’interno della stazione di conferimento in strada per Foglizzo. Ad un certo punto quindi si è presentato un uomo che pretendeva di impossessarsi di una batteria per auto presente tra il materiale conferito.
Il divieto dell’operatore ha scatenato una reazione violenta che si è accanito sulla sua vittima colpendola a calci e pugni.  Il rifiuto era infatti motivato dal fatto che il materiale conferito è un rifiuto e come tale va trattato.

La frattura del femore

Il malcapitato ha quindi riportato la frattura del femore ed è ancora ricoverato in ospedale a Torino.
La dirigenza e la presidenza della Società Canavesana Servizi hanno espresso una  profonda e sincera solidarietà al dipendente aggredito. E' stato inoltre condannano con fermezza questo vile atto nei confronti di chi quotidianamente è impegnato a svolgere le proprie mansioni nel rispetto delle leggi.

I provvedimenti

L'azienda poi provvederà ad aumentare la sicurezza dentro e fuori i centri di raccolta dislocati in vari Comuni del Canavese. Sarà richiesto ai Comuni se accorderanno la presenza di un agente della Polizia Municipale il sabato mattina, l’azienda adotterà un servizio di sorveglianza privato.
Il sindaco Maria Rosa Cena, ha dichiarato che il Comune fornirà tutto il supporto possibile.

Seguici sui nostri canali