VERRUA SAVOIA

Stroncata da un malore mentre lavora

Graziella D’Avenia aveva 61 anni. Si è sentita male nel suo bar «La Rocca»

Stroncata da un malore mentre lavora
Pubblicato:

Una notizia sconvolgente quella che ha colpito la comunità verruese e non solo nei giorni scorsi. E’ morta improvvisamente Graziella D’Avenia mentre lavorava nel suo bar-trattoria «La Rocca» di Verrua Savoia.

Stroncata da un malore mentre lavora

A nulla sono valsi i tentativi di salvarle la vita, perchè un infarto non le ha lasciato scampo strappandola all’affetto dei suoi familiari e delle numerose persone che la conoscevano e l’apprezzavano. Graziella aveva 61 anni, lascia nel dolore il figlio Paolo con Enrica, il papà Santino, il marito Guglielmo, il fratello, i parenti e gli amici.
Graziella e il suo bar erano un punto di riferimento per il territorio. Infatti, in molti si ritrovavano lì per trascorre alcune ore in compagnia oppure c’era chi si ferma lì per una sosta dal lavoro. E in Graziella trovavano sempre una buona parola e un sorriso.

Il ricordo di una donna speciale

«Graziella era una persona particolare nel senso che aveva un carattere molto, molto riservato, ma in alcuni casi invece poco per volta si apriva sino a diventare una cara amica - La ricorda così il suo amico Massimo - Lei con il suo modo di fare, il suo bar erano un punto di riferimento per Verrua Savoia. Era infatti consuetudine trovarsi tra persone con una certa affinità al bar per parlare e discutere.
Graziella era una persona molto solidale, una donna dal cuore d’oro e di una generosità unica. Infatti, era sempre pronta ad aiutare chiunque fosse in difficoltà. Era molto legata anche ad una famiglia che abita vicina al suo bar e poco per volta, si è diventati amici e se si riusciva a far coincidere gli impegni si organizzavano delle cene e delle gite. Ci univa la passione per la cucina cinese e indiana e allora ogni tanto capitava che andavamo a Chivasso per cenare in quei ristoranti. Era usuale vedere suo papà Santino che da Settimo la raggiungeva per pranzare insieme. Era una persona che ha avuto una vita dura: si alzava alle 6 del mattino e lavorava al bar sino alle 20, sei giorni alla settimana. Aveva un grande amore, profondo per gli animali. Ci mancherà davvero molto. con il gruppo di amici in questi giorni ci siamo ritrovati e abbiamo davvero compreso quanto fosse speciale e quanto mancherà a tutti il suo modo di essere, la bella persona che era lei. Si certo il bar, ma anche la persona che c’è dentro fa molto e con la sua scomparsa Verrua ha perso davvero molto».

I funerali di Graziella sono stati celebrati sabato 1 giugno nella chiesa parrocchiale di Sulpiano, il suo ricordo vivrà nel cuore dei suoi familiari e di tutti coloro che l’hanno conosciuta e hanno potuto condividere con lei splendidi momenti.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali