Cronaca

Tempi interminabili e sale d'attesa piene nei Pronto Soccorso

E' l'analisi fatta dal sindacato delle Professioni infermieristiche.

Tempi interminabili e sale d'attesa piene nei Pronto Soccorso
Cronaca 28 Dicembre 2017 ore 10:39

Tempi interminabili nei Pronto Soccorso, il sindacato Nursind delle professioni infermieristiche lancia l'allarme a livello regionale.

Tempi interminabili, la situazione

I tempi interminabili e le sale d'attesa ed i corridoi pieni, nel mirino. Sulla situazione dei Pronto Soccorso, a livello regionale, Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche, lancia l'allarme. E lo fa attraverso un comunicato per "denunciare"  le situazioni che non vanno.

Crescono gli accessi

Al  numero dell'Emergenza del 118, infatti,  dal 22 al 27 dicembre, sono giunte circa 6000 chiamate, con 4300 interventi. Molti di più rispetto ai 4087 dello scorso anno. Il sindaco Nursind  fa notare inoltre che praticamente ovunque sono aumentati gli accessi. A Torino, alle Molinette sono arrivati a 154 contro i 132 dello scorso anno; al Maria Vittoria 415 (contro i 362 del 2016). In Provincia a Ciriè 202 contro 190.

La preoccupazione

"I cittadini vanno in pronto impropriamente perché non riescono a trovare risposte altrove. I posti letto per i ricoveri non bastano. Per non parlare del numero ancora troppo esiguo di personale medico ed infermieristico. Stiamo monitorando la situazione e saremo più precisi con l’analisi dei dati". Questo il proposito del sindacato regionale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter