Tentata truffa sulla strada da Chivasso a Crescentino, è allarme

Si è verificata poco fa, venerdì 24 gennaio 2020.

Tentata truffa sulla strada da Chivasso a Crescentino, è allarme
Chivasso, 24 Gennaio 2020 ore 17:48

Tentata truffa sulla strada da Chivasso a Crescentino, è allarme. Si è verificata poco fa, venerdì 24 gennaio 2020.

Tentata truffa sulla strada da Chivasso a Crescentino

Nelle settimane durante le quali i carabinieri stanno mettendo in guardia, ancora una volta, le popolazioni sui tentativi di truffa, una coppia di uomini ha cercato di metterne a segno un’altra lungo la provinciale tra Chivasso e Crescentino. Una storia che fortunatamente è finita bene per la persona che si trovava alla guida che non è stata raggirata.

Il racconto

Sui social il diretto interessato segnala:

“Mentre procedevo verso Crescentino, una macchina praticamente inchioda e, vista la striscia discontinua sulla strada mi accingo a sorpassare, ma mentre sono praticamente quasi in parallelo noto che stranamente, nonostante il freddo, hanno il finestrino aperto e ad un certo punto sento un colpo forte sul fianco…proseguo e mi lampeggiano di fermarmi, in sintesi hanno lanciato qualcosa contro la mia auto che aveva una leggera strisciata e dopo essermi fermato mi contestavano di averli toccati in sorpasso…però io avevo la scriscia davanti e loro il paraurti dietro…impossibile come dinamica…ho proposto il cid e non hanno accettato volevano essere pagati in contanti per il danno…a quel punto li ho convinti a finirla lì…mi è rimasta l’amarezza del tentativo di truffa e il forte disagio di non potere serenamente vivere e doversi guardare pure quando in strada stai cercando di raggiungere casa dopo una faticosa giornata di lavoro….ma andiamo alle caratterisitiche dell’auto e dei tipi: Fiat 500 grigio scuro metallizzato. Descrizione dei soggetti: due tipi con barba media, uno basso e paffuto (guidatore) e uno magro e alto. Dichiaravano di essere di Brescia e di dovere rientrare a Brescia. Ma da verifiche fatte on line risulta auto immatricolata in Basilicata e con assicurazione scaduta il 14/01/2020 e a noleggio. Domattina mi recherò dalle forze dell’ordine per la denuncia, ma contemporaneamente volevo segnalarlo a chi ci legge”.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!