BRUSASCO

Tentato furto in un’abitazione durante il mercato

I passanti vedendo la porta spalancata hanno allertato le forze dell’ordine.

Tentato furto in un’abitazione durante il mercato
Cronaca Chivasso, 16 Maggio 2021 ore 07:58

Tentato furto in un’abitazione in pieno giorno a Brusasco. Entrano in una casa durante il mercato, i passanti vedendo la porta spalancata hanno allertato le forze dell’ordine.

Tentato furto in casa durante il mercato

Un tentato furto in pieno centro a Brusasco mettere molto preoccupazione tra i residenti e tra questi c’è anche chi chiede il posizionamento di telecamere sul territorio.

«Martedì 11 maggio, in pieno giorno e durante la giornata del mercato settimanale è stato compiuto un tentativo di furto in un’abitazione in via Marconi - Inizia così il racconto del primo cittadino di Brusasco, Luciana Trombadore dopo essere stata contattata da noi in merito al tentato furto - E’ davvero una cosa pazzesca questa. Una o più persone si sono introdotte in un’abitazione proprio durante il giorno di mercato quando via Marconi è molto trafficata perché ci sono le persone che vanno e vengono dal mercato.

L'allarme ai carabinieri

E proprio le persone che sono passate davanti all’abitazione in questione, allarmate dal fatto che hanno visto la porta spalancata hanno chiamato i Carabinieri.
Chi si è introdotto nella casa ha forzato la porta e ha messo tutto a soqquadro e non trovando nulla da rubare si è dileguato.
Credo si tratti di una persona che ha seguito i movimenti dell’anziana e quando l’ha vista uscire accompagnata, ha approfittato del momento, e si è introdotta nell’abitazione. Inoltre ritengo che si tratti di una persona che non risiede a Brusasco perché cosa si vuole trovare all’interno di una casa di una persona anziana che vive sola? Poi tentare un furto in pieno giorno è perché si pensa di racimolare denaro o preziosi cosa che non ha trovato. Di certo il ladro o i ladri non volevano portare via oggetti ingombranti che avrebbero dato nell’occhio. Per fortuna il tentativo di furto è avvenuto quando in casa non era presente nessuno altrimenti, sarebbe stato davvero pericoloso per l’anziana persona».
A questo punto i brusaschesi chiedono se l’installazione delle telecamere non possa essere utile in questi casi e nell’individuare persone che si aggirano con fare sospetto per il paese o che commettono atti illeciti.

Progetto sicurezza

«Mercoledì 12 maggio è stata installata la prima telecamera - risponde Trombadore - nel retro dell’Istituto Comprensivo, ma si tratta solo dell’inizio di un progetto che vede il posizionamento di dieci telecamere sul territorio comunale, un’opera da realizzare poco per volta. Questa è stata acquistata con fondi del 2020 e prevederei un’installazione di altre 2 o 3 nel corso dell’anno. Io sono a fine mandato quindi il progetto proseguirà in futuro dalle amministrazioni che seguiranno.
Dieci telecamere in paese permetteranno di avere una copertura completa del territorio».