Terremoto nel Reatino, anche l’Anpas Piemonte pronta alla partenza

L'ente è in attesa di autorizzazione per la partenza

Terremoto nel Reatino, anche l’Anpas Piemonte pronta alla partenza
24 Agosto 2016 ore 19:54

L’ente è in attesa di autorizzazione per la partenza

“Dopo le forti scosse di terremoto della scorsa notte che si sono succedute nel Centro Italia, Anpas Piemonte ha aperto la sala operativa regionale di Protezione civile”, sono le parole del presidente ANPAS Piemonte Andrea Bonizzoli. “Al momento non sono ancora giunte attivazioni né da parte di Anpas Nazionale, né da parte della Regione Piemonte. Abbiamo ricevuto dei pre-allertamenti. Ci stiamo predisponendo per essere pronti alla partenza non appena riceveremo l’attivazione. Le Pubbliche Assistenze del Piemonte verranno sicuramente coinvolte in un secondo tempo, in queste prime ore verranno utilizzate le risorse di volontari e attrezzature messi a disposizioni delle associazioni Anpas delle regioni vicini alle zone colpite dal sisma. Esprimiamo dolore e vicinanza alle famiglie colpite da questa tragedia.”

La Regione Piemonte ha allestito i propri moduli di assistenza alla popolazione completamente autosufficienti, per un totale di 500 persone. Sono partite le unità cinofile richieste e la colonna mobile della Regione è pronta a partire e rimane in attesa della conferma da parte del Dipartimento della destinazione. 

L’Anpas Comitato Regionale Piemonte rappresenta 79 associazioni di volontariato con 8 sezioni distaccate, 9.272 volontari (di cui 3.269 donne), 5.759 soci sostenitori, 377 dipendenti. Nel corso dell’ultimo anno le associate Anpas del Piemonte hanno svolto 440mila servizi con una percorrenza complessiva di oltre 14 milioni di chilometri utilizzando 394 autoambulanze, 157 automezzi per il trasporto disabili, 237 automezzi per il trasporto persone e di protezione civile, 5 imbarcazioni e 7 unità cinofile.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità