Torino, denunciato un italiano ventitreenne dalla Guardia di Finanza per detenzione e spaccio di stupefacenti

Attività di prevenzione coordinata dalla Sala Operativa

Torino,  denunciato un italiano ventitreenne dalla Guardia di  Finanza per detenzione e spaccio di stupefacenti
Cronaca 13 Gennaio 2017 ore 12:06

Attività di prevenzione coordinata dalla Sala Operativa

Nell’ambito dell’attività di prevenzione coordinata dalla Sala Operativa provinciale per il “Servizio 117” di pubblica utilità, la Guardia di Finanza di Torino ha denunciato un italiano ventitreenne, L.S. le sue iniziali, per detenzione e spaccio di stupefacenti. È accaduto la scorsa serata, quando i Finanzieri del Gruppo Torino hanno controllato il giovane nei pressi di uno dei principali parchi del capoluogo, il Ruffini, rinvenendo tra i suoi effetti personali oltre alcuni grammi di marijuana. L.S., malgrado la modesta quantità di stupefacente trovata, è apparso fin da subito particolarmente nervoso, anche per questo i Finanzieri hanno deciso di effettuare una perquisizione presso l’abitazione del ragazzo poco distante dal luogo del fermo. Subito chiariti i motivi di tanta agitazione: infatti, una volta giunti a casa del giovane, sopra un armadio della camera del ragazzo, i Baschi Verdi hanno rinvenuto ulteriori 50 grammi di droga riposti all’interno di un contenitore. L.S., accompagnato presso gli Uffici del Gruppo Torino per ulteriori accertamenti, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Torino per detenzione e spaccio di stupefacenti. L’attività delle pattuglie “117” delle Fiamme Gialle si inserisce nella costante azione del controllo del territorio, tesa a prevenire e reprimere violazioni finanziarie ed episodi di microcriminalità per tenere sempre alto il livello di rispetto della legalità, in favore di tutti i cittadini onesti e rispettosi delle regole.