Cronaca
IL CASO

Trasporti, la denuncia di alcuni chivassesi: "Treni sovraffollati, qui il Covid non esiste" IL VIDEO

La situazione era stata segnalata anche dai rappresentanti del Pd piemontese Salizzoni e Avetta.

Cronaca Chivasso, 04 Novembre 2021 ore 12:28

Trasporti, la denuncia di alcuni chivassesi che nei giorni scorsi hanno viaggiato sulle linee Chivasso-Milano e Milano- Venezia: "Treni sovraffollati, qui il Covid non esiste".

Trasporti, la denuncia di alcuni chivassesi

Lunedì 25 ottobre, Treno Torino-Aosta, il consigliere regionali del Pd, Alberto Avetta, e del vice presidente del Consiglio piemontese Mauro Salizzoni hanno sollevato la situazione drammatica che tutti i giorni vivono i pendolari della linea Torino-Aosta. I due politici, infatti, dopo aver effettuato la tratta non hanno potuto non constatare che il posto giusto dove prendere il Covid19 è appunto il treno.

Una situazione drammatica che denunciano anche alcuni chivassesi attraverso un video che non lascia spazio all'immaginazione. Nella ripresa effettuata in un vagone del treno Milano-Venezia, si possono vedere, come vi siano persone stipate ovunque. Infatti, a differenza di quanto viene detto, il mezzo era sovraffollato. Moltissime le persone che hanno viaggiato in piedi per tutta la tratta. Un viaggio certamente non corto per questo gruppo che, già con il treno, aveva raggiunto Milano per poi salire sul Milano-Venezia.

"Treni sovraffollati, qui il Covid non esiste"

La comitiva, proprio come aveva già detto Salizzoni e Avetta, hanno confermato come il treno siano un posto pericoloso in questo periodo di pandemia visto che si viaggia uno attaccato all'altro, senza tener conto del distanziamento che invece viene richiesto in tutti gli altri luoghi, dai bar alle scuole.

Seguici sui nostri canali