Cronaca
a Torrazza

Travolto da un treno in stazione, l'ultimo saluto a Nicola Caprino

La tragedia lunedì davanti agli occhi della moglie.

Travolto da un treno in stazione, l'ultimo saluto a Nicola Caprino
Cronaca Chivasso, 15 Settembre 2022 ore 10:35

Travolto da un treno in stazione: l’assurda morte di Nicola Caprino, 24 enne di Torrazza Piemonte. Venerdì 16 settembre la benedizione.

Travolto da un treno in stazione

«Aveva solo 24 anni Nicola. La sua vita si è fermata oggi, all'alba, a causa di un tragico incidente. Nicola, figlio della mia amica Mimma e del marito Pantaleone, aveva tutta la vita davanti. Era davvero una persona meravigliosa, un gran bravo ragazzo, e non meritava un destino così brutale. Non ho parole per esprimere tutto il mio sgomento e la mia tristezza. Esprimo profonda vicinanza a Mimma, madre trafitta da un dolore inimmaginabile, colpita da un lutto che nessun genitore dovrebbe mai vivere. Le intere comunità di Nicotera e Limbadi si stringono al tuo dolore, mia cara amica, e spero che Dio ti infonda il coraggio e la forza per affrontare questa prova terribile. Ti abbraccio forte forte e ti penso tanto».
Partiamo da qui, dal ricordo dell’amica Enza affidato ai social, per provare a raccontare l’inspiegabile tragedia avvenuta nella notte tra lunedì 5 e martedì 6 settembre nella stazione di Torrazza Piemonte.
Quel che sia successo è nelle carte della Polfer di Torino Porta Nuova (sul posto dopo il primo intervento dei carabinieri del Nucleo Radiomobile di Chivasso), ma l’unica certezza è che Nicola Caprino, corriere e già gestore con la moglie Giada Piras (con cui viveva in un appartamento di via Caduti per la Libertà) della stazione di servizio di Torrazza, ora non c’è più.

La tragedia

Lo ha travolto sul binario dal lato di Verolengo l’ultimo treno per Torino, partito poco dopo le 22 da Milano, e a nulla sono valsi i disperati tentativi del capotreno di fermare il convoglio. L’impatto è stato terribile, così come terribile è apparsa la scena alla moglie, presente lungo i binari, e ai primi soccorritori.
Sul posto sono intervenute numerose squadre dei Vigili del Fuoco, da Torino e Chivasso, mentre dopo alcune ore di attesa i cento passeggeri hanno proseguito la corsa con gli autobus messi a disposizione dalle Ferrovie e dal 115.
A pochi metri dai binari (davanti alla Stazione è rimasta parcheggiata la Fiat 500X bianca di Nicola) lo strazio dei parenti sotto choc per quanto avvenuto.
I rilievi della Polizia Ferroviaria sono proseguiti nella giornata di martedì.

L'ultimo saluto

E' prevista per il pomeriggio di domani, venerdì 16 settembre 2022 la benedizione a Nicola Caprino. Alle 15 il rito in camera mortuaria a Chivasso.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter