tutto il materiale è stato sequestrato.

Trovato con un'ascia nello zaino, giovane denunciato

Si è giustificato dicendo di avere le armi per difendersi.

Trovato con un'ascia nello zaino, giovane denunciato
Cronaca Vercellese, 14 Agosto 2021 ore 14:11

I Carabinieri della stazione di Cigliano hanno denunciato un 24 enne di Moncrivello, per possesso di oggetti atti ad offendere. Come riporta PrimaVercelli.it 

Giovane denuncia per possesso di oggetti atti ad offendere

Durante un controllo notturno avvenuto nei giorni scorsi da parte dei Carabinieri della stazione di Cigliano, i militari si sono imbattuti in un 24 enne di Moncrivello, già noto per altre vicissitudini giudiziarie commesse in passato, mentre si trovava a bordo di un’auto condotta da un amico che era fermato ad un distributore di carburanti di Borgo d’Ale.

Il controllo

Il 24 enne, però, alla vista della pattuglia ha assunto un atteggiamento nervoso. I Carabinieri, che lo hanno riconosciuto, hanno deciso di procedere al suo controllo, scoprendo che dentro allo zaino che aveva in spalla aveva alcune armi da taglio di grosse dimensioni. Tra questi un’ascia con relativa custodia del tipo “Tomahawk”, arma letale, nonché due coltelli a serramanico. Tutto  il materiale rinvenuto è stato sequestrato.

La scusa

Chieste spiegazioni sulla presenza delle armi bianche, il giovane, si è giustificato asserendo che era di ritorno da un locale all’aperto posto sulla sponda del Lago di Viverone dove la scorsa settimana aveva avuto un diverbio con alcune persone e temendo di ritrovarli nel locale, aveva pensato di portarsi le armi per potersi difendere. Il 24 enne è stato denunciato per detenzione di oggetti atti ad offendere alla Procura della Repubblica di Vercelli.