CRESCENTINO

Una vita per i malati, la città piange la sua Oss

E’ lunedì mattina quando dall’ospedale Molinette di Torino arriva la triste notizia della scomparsa di Wanda De Caprio.

Una vita per i malati, la città piange la sua Oss
Cronaca Vercellese, 12 Giugno 2021 ore 06:17

E’ lunedì mattina quando dall’ospedale Molinette di Torino arriva la triste notizia della scomparsa di Wanda De Caprio, nonna e mamma speciale che lascia un grande vuoto in questa comunità.

Una vita per i malati, la città piange la sua Oss

E’ lunedì mattina quando dall’ospedale Molinette di Torino arriva la triste notizia della scomparsa di Wanda De Caprio, nonna e mamma speciale che lascia un grande vuoto in questa comunità.
Wanda, infatti, si è spenta all’età di soli 53 anni. Una donna molto apprezzata anche per la sua gentilezza e solidarietà. Due caratteristiche che ricordano molto le persone che ha seguito in questi anni di lavoro come Oss.

Lei, che da quattro anni lavorava all’ospedale Sant’Andrea di Vercelli, prima nel reparto di chirurgia e poi nel reparto delle camere mortuarie, aveva prima ancora prestato la sua opera alla Cooperativa Il Margine di Torino presso le strutture di Verrua Savoia e Castagneto Po, oltre ad altre nel circondario.

Il ricordo

«La mamma era una grande appassionata della Roma e amante del mare – racconta il figlio Lorenzo - Amava le città d'arte e i monumenti. Era un’amante di ogni genere musicale: Renato Zero e Madonna erano i suoi artisti preferiti. Era una persona di grande calore, ben amata da tutti, in qualsiasi festività portava brio ed energia. Una mamma esemplare, che con sacrifici e devozione, soprattutto per la cucina tanto che ne è diventata la mia passione e il mio lavoro, ha insegnato insieme a papà a me e mio fratello come si vive, senza mai però imporci nulla».
Con la sua scomparsa Wanda lascia il marito Paolo, i figli Carlo Alberto con Jole e la piccola Giada, Lorenzo con la piccola Lara, i genitori Maria Rosaria e Alfonso, il fratello Giovanni e la sorella Leda.