emergenza

Un’estate senza feste a causa del Coronavirus

La Pro Loco ha rinunciato a 800 euro di contributi per lasciarli al Comune.

Un’estate senza feste a causa del Coronavirus
Chivasso, 16 Maggio 2020 ore 15:04

Sarà un’estate diversa quella che si prospetta a Foglizzo ed anche in altri paesi, tutti colpiti dall’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus.

Un’estate senza feste a causa del Coronavirus

Un’estate senza più le feste che hanno da sempre accompagnato i foglizzesi nelle lunghe e calde sere estive. «Non si può fare diversamente, a meno che avvenga un miracolo allora siamo disponibili a ripartire- annuncia il Presidente della Pro Loco Roberto Debernardi – E’ chiaro che, considerata la pandemia generata dal Covid-19 oltre al prolungarsi delle fasi di riapertura ed il divieto di assembramento di persone, il direttivo della Pro Loco-Cif ha deciso con rammarico di sospendere le manifestazioni programmate per i mesi estivi». Quindi, non si farà la Sagra del Cossot prevista per la prima domenica di giugno, quindi pure la patronale di Santa Maria Maddalena a luglio e poi la 4 Giorni Internazionale a fine agosto. «Sono eventi di grande richiamo, quindi il rischio è l’assembramento della gente – prosegue Debernardi – In particolare, la marcia non competitiva di fine agosto è un grande evento che richiama centinaia di atleti non solo di tutt’Italia ma gran parte pure dall’Estero: dunque, è davvero impensabile programmare una manifestazione di tale portata in una situazione di pandemia come quella attuale». In questo triste panorama, c’è però una nota positiva. «Non ci saranno feste – spiega Debernardi – Però, proseguiamo a stare a fianco della gente e a fare iniziative utili per la popolazione. In quale modo? Stiamo destinando i nostri contributi a favore di questa emergenza sanitaria e sociale».

La Pro Loco ha rinunciato al contributo

Ad inizio emergenza, la Pro Loco ha infatti rinunciato a 800 euro di contributi per lasciarlo al Comune di Foglizzo che lo ha impiegato per spese di sanificazione delle scuole del paese. In questi giorni, poi, la Pro Loco ha rinunciato ad un ulteriore contributo di mille euro che verrà destinato all’acquisto di dispositivi di protezione individuale. Questi volontari hanno dunque dato una risposta concreta all’emergenza a conferma dell’immenso spirito di partecipazione e di solidarietà che anima il territorio. E non è nuova la Pro Loco di Foglizzo a questi gesti di solidarietà. Uno dei suoi eventi, la polentata autunnale, è benefico, volto a raccogliere fondi da destinare ad opere della collettività senza dimenticare la tradizionale cena di Natale che viene offerta gratuitamente a tutti i bambini del paese. Un grande esempio da seguire, quello della Pro Loco di Foglizzo, un volontariato impegnato non solo per la promozione del territorio ma anche per il supporto della popolazione in situazioni di difficoltà.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità