ASL TO4

Vaccini Covid, il Nursind denuncia: “Oltre alle dosi, serve personale”

Le parole di Giuseppe Summa.

Vaccini Covid, il Nursind denuncia: “Oltre alle dosi, serve personale”
Cronaca Chivasso, 20 Febbraio 2021 ore 09:06

Vaccini Covid, il Nursind scrive al commissario dell’Asl To4 Luigi Vercellino per segnalare la situazione di difficoltà: “Oltre alle dosi, serve personale”.

Vaccini Covid

Le campagne vaccinali stanno procedendo anche all’interno dell’Asl To4 tant’è che domani partiranno le somministrazioni agli over 80 anche sul territorio del distretto sanitario Chivasso-San Mauro.

Un momento importante per sconfiggere il virus che da ormai un anno ha rivoluzionato le vite di tutti.

“Oltre alle dosi, serve personale”

Giuseppe Summa del Nursind ha scritto al commissario dell’Asl To4 Luigi Vercellino per segnalare la situazione di difficoltà:

“E’ inutile dire che vaccinare tanto e presto, in particolare per questa fase dedicata ai soggetti fragili, è la risposta per ridurre mortalità e ricoveri anche in previsione di un incremento dei contagi. Per fare questo, oltre alle dosi che auspichiamo arrivino sempre più numerose, serve personale e in particolare quello infermieristico. Purtroppo dal famoso bando Arcuri il numero di risorse arrivato è insufficiente e occorre trovare soluzioni in autonomia. Per questo oltre ad aver scritto al Presidente Cirio, abbiamo mandata una nota a Vercellino e al Dirigente infermieristico Dott.ssa Clara Occhiena, chiedendo fondamentalmente due cose: dalla graduatoria dei 36 mesi sono state deliberate 185 assunzioni, ma una parte di queste lavorava già all’interno e un’altra parte ha rifiutato. Pertanto il numero reale di assunzioni è stato di circa una 50 di unità in tutta l’asl. La proposta in attesa di poter espletare un concorso e che arrivi altro personale dalla mobilità fatta a ottobre 2020, è quella di provare di chiedere personale a quelle aziende che non stanno utilizzando graduatorie o che hanno un fabbisogno inferiore. L’ altra è quella di utilizzare le risorse messe a disposizione dalla Legge di Bilancio per permettere al personale infermieristico di poter effettuare massimo due turni mensili fuori dall’orario di lavoro come abbiamo chiesto più volte. Ieri abbiamo appreso che l’azienda ha emesso un bando interno in tal senso, e per questo esprimiamo la massima soddisfazione, ma la tariffa oraria deve essere incrementate secondo i parametri nazionali. Siamo certi che il personale infermieristico ancora una volta risponderà presente a favore di tutta la cittadinanza”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli