Cronaca
mazzè

Vanno in gita al sito archeologico e trovano una montagna di rifiuti

Questo quanto successo martedì 7 giugno alla classe quarta della scuola primaria di San Giusto.

Vanno in gita al sito archeologico e trovano una montagna di rifiuti
Cronaca Chivasso, 19 Giugno 2022 ore 05:44

Fanno una gita al sito archeologico, ma capitano in mezzo ad una montagna di rifiuti.

Vanno in gita al sito archeologico e trovano una montagna di rifiuti

Fanno una gita al sito archeologico, ma capitano in mezzo ad una montagna di rifiuti. Questo quanto successo martedì 7 giugno alla classe quarta della scuola primaria di San Giusto che ha scelto come meta di una gita scolastica il paese di Mazzè, accompagnati dalle maestre e dal presidente della Pro Loco Pierguido Frasca.

L'accaduto

«I volontari della Pro Loco - spiega Frasca - hanno organizzato questa iniziativa per dare la possibilità alle scuole del territorio di visitare il nostro paese. Abbiamo accompagnato i bambini in visita al centro storico di Mazzè e poi al sito archeologico». Il fiore all’occhiello del paese è il sito archeologico. In questo sito si possono visitare le aurifodine salasso romane, due bei tratti di strada romana del IV secolo Dopo Cristo, i resti di insediamenti barbarici, il tutto immerso in un’area boschiva che arriva fino a lambire le rive della Dora Baltea. Ma, purtroppo, è proprio in questi luoghi che qualche civile ha deciso di scaricare i propri rifiuti. «Siamo sempre attenti a tenere pulito il sito archeologico, soprattutto in questa stagione di turismo - riferisce Frasca - Tuttavia, per quanta attenzione si può fare, non basta. Si pulisce e il giorno dopo è di nuovo sporco. Nel corso dell’escursione, ci siamo così imbattuti in una "montagna" di rifiuti: sacchi neri e macerie edili, pure un lavandino». E la reazione della scolaresca è stata singolare.

«Le maestre non hanno avuto bisogno di dire nulla. I primi sono stati i bambini ad esprimere giudizi negativi sull’accaduto- prosegue Frasca- Hanno commentato «è gente maleducata, non è corretto gettare l’immondizia». Anzi, mi hanno persino segnalato un altro luogo pieno di rifiuti. Questo fatto dimostra che i bambini sono molto sensibili al rispetto per l’ambiente».

Un’uscita sul territorio che si è trasformata in una sorta di «educazione ambientale» per la scolaresca. «Abbiamo immediatamente segnalato al Comune il ritrovamento di questi rifiuti che provvederà al loro recupero» conclude il Presidente della Pro Loco. Un tema, quello dell’abbandono dei rifiuti, sentito dal Comune di Mazzè tant’è che si è già attivato a rendere operative le fototrappole fuori paese.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter