in canavese

Volontari della Protezione Civile ubriachi: alla Sagra della Salsiccia volano botte e insulti

Sul posto, alla fine, sono dovuti intervenire i Carabinieri.

Volontari della Protezione Civile ubriachi: alla Sagra della Salsiccia volano botte e insulti
Cronaca Torino, 22 Luglio 2021 ore 07:27

La Sagra della Salsiccia di Lombardore finisce in rissa: a scatenarla i volontari della Protezione Civile, un po' alticci.

Rissa alla Sagra della Salsiccia

La festa di paese finisce in rissa. Succede a Lombardore alla Sagra della Salsiccia. Ma la cosa più curiosa è che a scatenare i disordini sono stati i volontari della "Protezione Civile" che, complice qualche bicchierino di troppo, anzichè controllare lo svolgimento della festa hanno invece rovinato la serata a tutti i presenti.

Volontari Protezione Civile ubriachi

E così sono volati botte e insulti. Tutto è iniziato intorno a mezzanotte quando alcuni volontari della Protezione Civile, un po' alticci, hanno invaso la pista da ballo creando scompiglio con addosso la divisa del corpo. E nemmeno il comandante della polizia municipale e i suoi uomini sono riusciti a riportare la calma. Sul posto, alla fine, sono dovuti intervenire i Carabinieri.

"Episodio gravissimo"

Ora i volontari sono finiti nell'occhio del ciclone. Duro il sindaco del paese, Rocco Barbetta, che definisce l'episodio come "gravissimo" aggiungendo che "non è accettabile che chi ha il compito di controllare le persone, facendo rispettare tutte le norme anti contagio in vigore, poi sia il primo a non seguirle magari addirittura ubriacandosi". "Prenderò tutti i provvedimenti del caso", conclude il primo cittadino.

Gruppo sospeso

Già. Perchè ora il gruppo di volontari è stato sospeso in modo temporaneo, in attesa che l'amministrazione del Comune di Lombardore comunichi, in modo ufficiale, l'allontanamento definitivo dei volontari che hanno provocato i fatti.

"Se i colpevoli non saranno allontanati - fa sapere il presidente del Coordinamento territoriale del volontariato di protezione Civile di Torino Leonardo Capuano - Saremo costretti a dover procedere alla cancellazione del Gruppo dal Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Torino".