Carnevale di Crescentino, ecco Conte Tizzoni e Regina Papetta FOTO E VIDEO

Sino alla fine c'è stato massimo riserbo sulla loro identità.

Carnevale di Crescentino, ecco Conte Tizzoni e Regina Papetta FOTO E VIDEO
Vercellese, 06 Gennaio 2020 ore 18:34

Carnevale di Crescentino 2020, ecco i nomi di Conte Tizzoni e Regina Papetta annunciati pochi minuti fa (lunedì  6 gennaio) nel teatrino comunale di Crescentino.

8 foto Sfoglia la gallery

La presentazione ufficiale

I due personaggi principali, insieme alla loro corte, sono stati presentati in questi istanti, nel pomeriggio di  lunedì 6 gennaio. Al teatrino comunale, Andrea Bazzano, presidente dell’associazione I Birichin ha fatto gli onori di casa. Durante la cerimonia sarà inoltre presentato nel dettaglio il programma del Carnevale di Crescentino 2020. Presenti i personaggi storici di Crescentino del precedenti edizioni del Carnevale, I Birichin, i Pifferi e i Tamburi che hanno effettuato una passeggiata musicale per le vie del centro storico. Il primo cittadino Vittorio Ferrero è salito sul palco per salutare le maschere e tutti i presenti insieme al sindaco di Vische Federico Merlo (Crescentino e Vische sono gemellati).

Carnevale di Crescentino, svelati i nomi

Svelati i nomi dei personaggi che rappresenteranno Crescentino nel prossimo Carnevale. Sino alla fine c’è stato massimo riserbo sulla loro identità.

Nel 2020 la Regina Papetta  sarà impersonata da Chiara Zola. Invece, il Conte Tizzoni sarà Alessandro Tonon. La corte è invece composta da: Giulia Cappone e Lorenzo Tararà (paggetti), Giulia Gladio e Edoardo Tonon, Francesca Pala e Alessandro Pala.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità