in consiglio

Troppo caos tra le associazioni, ora nasce un albo

Era uno dei punti della lista «Crescentino Viva» guidata da colui che poi è stato nominato sindaco, Vittorio Ferrero.

Troppo caos tra le associazioni, ora nasce un albo
Cultura Vercellese, 14 Dicembre 2020 ore 18:53

Anche Crescentino ha il suo albo delle associazioni. Era uno dei punti della lista «Crescentino Viva» guidata da colui che poi è stato nominato sindaco, Vittorio Ferrero.

Nasce un albo delle associazioni

Anche Crescentino ha il suo albo delle associazioni. Era uno dei punti della lista «Crescentino Viva» guidata da colui che poi è stato nominato sindaco, Vittorio Ferrero. Albo che è stato approvato durante il Consiglio comunale di lunedì 30 novembre dopo un’attenta presentazione da parte del capogruppo di maggioranza con delega alle associazioni, Manuele Venaruzzo.

C’era troppo caos

«Il nostro intento è quello di fare ordine in questo panorama delle associazioni – spiega Venaruzzo – Da molto tempo, infatti, non veniva aggiornato l’elenco delle associazioni oppure dei loro direttivi e presidenti. Ci sono anche sedi assegnate ad associazioni che oggi non sono più operative. Dunque questo albo nasce per regolamentare questo sistema e anche per gestire le iscrizioni di questi gruppi. Naturalmente le associazioni che possono aderirvi devono essere senza scopo di lucro, devono avere sede oppure operare a Crescentino e ancora rispettare i valori della Costituzione Italiana e la normativa sul Terzo Settore nonché la gratuità delle cariche. Non possono esser iscritti in questo albo i partiti politici, gli ordini professionali oppure i sindacati. Le associazioni si divideranno a seconda del loro operato: cultura, sociale, sport, turismo e ambiente. Per aderire a questo albo, occorre compilare un modulo e consegnarlo poi all’ufficio protocollo (indirizzato all’ufficio Affari Istituzionali, Cultura, Manifestazioni, Comunicazione e Marketing Territoriale) entro il 31 dicembre dell’anno della costituzione dell’associazione».
Inoltre, Venaruzzo ha spiegato che questo albo servirà anche per la gestione dei contributi che l’Amministrazione comunale odierna e futura potranno concedere alle associazioni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità