A VEROLENGO

Una panchina di matite colora un angolo di corso

L'opera di Massimo Brusatin.

Una panchina di matite colora un angolo di corso
Chivasso, 24 Ottobre 2020 ore 05:41

«Ci tengo al mio paese e vorrei valorizzarlo». Con queste parole Massimo Brusantin presenta la sua nuova opera d’arte: una panchina che ha abbellito disegnando delle matite che colorano un po’ il centro storico di Verolengo.

Una panchina di matite colora un angolo di corso

«Ci tengo al mio paese e vorrei valorizzarlo». Con queste parole Massimo Brusantin presenta la sua nuova opera d’arte: una panchina che ha abbellito disegnando delle matite che colorano un po’ il centro storico di Verolengo.

Brusatin non si ferma qui

«Si tratta di un primo atto – spiega ancora Brusatin – Avevo una panchina sul mio terrazzo che non utilizzavo, così l’ho portata in laboratorio e l’ho abbellita con delle semplici matite colorate. L’ho fatto, appunto, per abbellire questo paese che sta diventando un po’ scialbo. Il mio intento è quello di valorizzare un po’ il centro storico. Vorrei che questa mia azione spronasse altri cittadini e magari anche il Comune.
Come detto però non sarà l’unica opera: infatti, sto preparando un panello che poi fisserò con dei tasselli dall’altra parte del muro, nel quale sto disegnando una panchina uguale a quella reale. Inoltre illustrerò delle persone sedute su queste e anche qualche animale domestico».

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità