vercelli

Amazon annuncia l’ampliamento del centro di distribuzione

Prevista la creazione di ulteriori 250 posti di lavoro entro la fine del 2023.

Amazon annuncia l’ampliamento del centro di distribuzione
Economia Vercellese, 02 Settembre 2021 ore 16:00

In occasione del quarto anniversario del sito, nel mese di settembre sono in programma numerose iniziative rivolte ai dipendenti.

Amazon annuncia l’ampliamento del centro di distribuzione

Amazon ha annunciato la decisione di potenziare il centro di distribuzione di Vercelli, punto nevralgico della rete di distribuzione dell’azienda nell’Italia nord-occidentale. Per far fronte alla crescente domanda dei clienti in Italia, a ottobre 2021 inizieranno i lavori di ampliamento del sito logistico, un progetto che rappresenta un altro importante passo avanti nella strategia di sviluppo di Amazon nel Paese. La nuova area sarà pienamente operativa a partire dalla primavera del 2023. Ad oggi il centro di distribuzione di Vercelli conta 600 dipendenti a tempo indeterminato e l’ampliamento costituirà un rilevante fattore di crescita economica e occupazionale per il territorio, creando ulteriori 250 posti di lavoro a tempo indeterminato entro la fine del 2023.

Numerose iniziative per i dipendenti

Il progetto prevede l’espansione dell’area destinata alle attività del magazzino e la creazione di un nuovo parcheggio per gli autoarticolati, oltre ad un ampliamento dell’area riservata all’Innovation Lab.
I lavori interesseranno 70.000 mq e andranno ad aggiungersi ai già 100.000 mq del centro. L’annuncio dell’ampliamento avviene nel mese in cui ricorre il quarto anno dell’apertura del sito (settembre 2017). Il centro ha deciso di festeggiare l’anniversario organizzando numerose iniziative rivolte ai dipendenti grazie anche alla collaborazione di diverse realtà locali. Il filo conduttore è la celebrazione dell’arte in ogni sua forma come strumento di libertà di espressione e inclusione. Nell’ambito del progetto “be pART”, l’azienda ha chiesto ai suoi dipendenti di creare elaborati artistici da esporre in una sala dedicata all’interno del sito. Oltre alle creazioni dei dipendenti, Amazon ha raccolto anche una selezione di 40 pezzi provenienti da GASP!, organizzazione artistica no-profit che lavora con artisti di tutta Italia a cui chiede di realizzare opere in forma anonima in modo da
rappresentare la loro arte senza lo stereotipo che il nome dell’artista rischia di portare con sé. Grazie al sostegno del Sindaco di Vercelli, Andrea Corsaro, è stato inoltre messo a disposizione uno spazio in Municipio in cui presentare i migliori elaborati realizzati per poter condividere lo spirito dell’iniziativa con l’intera cittadinanza.
La creatività può essere anche utile alleato nell’arte del riciclo. Amazon ha così pensato di organizzare per i suoi dipendenti un laboratorio artistico basato su pratiche sostenibili, ma non solo. In collaborazione con l’Istituto Alberghiero del comune di Trino, in provincia di Vercelli, i dipendenti Amazon saranno i protagonisti anche di un evento culinario: gli studenti della scuola lavoreranno per offrire loro un menù speciale dedicato al compleanno del sito e ispirato al concetto di arte culinaria, perché l’espressione artistica si evolve in mille forme e una di queste è sicuramente la cucina.

Da sempre caratterizzano da un’attenzione particolare verso l’innovazione e la tecnologia, il centro di distribuzione di Vercelli è stato aperto nel 2017 ed adibito allo stoccaggio e alla spedizione dei prodotti di grandi dimensioni. Al suo interno il centro ospita inoltre, l’Innovation Lab, un laboratorio di recente inaugurazione (maggio 2021) dove vengono sviluppate tutte le ultime innovazioni tecnologiche che Amazon studia per le proprie attività logistiche al fine di migliorare la sicurezza e il benessere dei propri lavoratori.
Amazon attualmente conta 12.500 dipendenti a tempo indeterminato assunti in Italia ed ha appena annunciato l’apertura di altre 500 posizioni lavorative, confermandosi come uno dei principali creatori di lavoro del Paese. Solo in Piemonte attualmente sono 2.400 dipendenti a tempo indeterminato.
Imminente, infine, è l’inaugurazione del nuovo centro di distribuzione di Novara che creerà ulteriori 900 posti di lavoro a tempo indeterminato entro i prossimi tre anni dall’apertura.
I dipendenti Amazon ricevono un salario che si colloca nella fascia più alta del settore della logistica a cui si aggiungono una serie di benefit come sconti per gli acquisti su Amazon.it e assicurazione medica privata. Vengono inoltre offerte opportunità di carriera e programmi di fromazione come Career Choice, che anticipa il 95% del costo delle rette e dei libri di testo per i corsi professionali scelti dai dipendenti - fino a 8mila euro in 4 anni - e programmi di congedo parentale all’avanguardia nel settore.

Investimenti in Italia

Dal suo arrivo in Italia nel 2010, Amazon ha investito oltre €6 miliardi creando più di 12.500 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, in oltre 50 siti sparsi in tutto il Paese. Solo nel 2020, l’azienda ha inaugurato due nuovi centri di distribuzione a Castelguglielmo/San Bellino (Rovigo) e Colleferro (Roma), mentre nel 2021 entreranno in attività i centri di distribuzione di Novara e di Cividate al Piano (BG) e il centro di smistamento di Spilamberto (MO). Negli ultimi anni, Amazon ha inoltre aperto vari centri e depositi in tutta la Penisola. Per servire i clienti Amazon Prime Now e Fresh, l’azienda dispone di due centri di distribuzione urbani a Milano e Roma. Oltre agli investimenti effettuati nella rete logistica, nel 2013 Amazon ha inaugurato il Customer Service di Cagliari e ampliato la sua sede centrale corporate milanese. Nel 2017, Amazon ha trasferito i suoi nuovi uffici (17.5000 metri quadri) nella zona di Porta Nuova a Milano, distretto emergente per il business. L’azienda ha inoltre aperto un centro di sviluppo per la ricerca sul riconoscimento vocale e la comprensione del linguaggio naturale che supporterà la tecnologia utilizzata per l’assistente vocale Alexa.
Oltre ai nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato che l’azienda continua a creare, Amazon supporta imprenditori e chiunque intenda avviare un’attività in proprio, digitalizzare un’attività già esistente, oppure espandere il proprio business attraverso vari programmi: utilizzando il marketplace per la vendita o affidandosi alla rete di distribuzione di Amazon per lo stoccaggio e la consegna dei prodotti con FBA (Fulfillment by Amazon). Le imprese italiane che vendono i propri prodotti su Amazon.it hanno creato oltre 50.000 posti di lavoro e nel 2020 hanno superato € 600 milioni in export.