Come ottenere un prestito personale

Come ottenere un prestito personale
Economia 13 Giugno 2021 ore 07:22

Grazie ad internet è ormai sempre più facile e veloce ottenere un prestito personale. Si tratta di un tipo di finanziamento non finalizzato, quindi il richiedente non ha l’obbligo di indicare alla banca la motivazione per cui richiede del denaro. Dopo aver richiesto il prestito e averlo ottenuto si riceve la somma direttamente sul proprio conto corrente e la si potrà utilizzare come meglio si crede. Vediamo come funzionano i prestiti personali e come ottenerne uno online.

Così un prestito personale

I prestiti personali sono finanziamenti personalizzati fino a 120 mesi di restituzione, quindi 10 anni, che tutte le banche offrono ai propri clienti. Il saldo delle singole rate si paga direttamente dal conto corrente, in modo che il pagamento avvenga rapidamente e senza bisogno di ricordarsene ogni mese. Ogni banca propone chiaramente la propria offerta per quanto riguarda i tassi di interesse sui prestiti personali, che sono però sempre fissi per l’intera durata del periodo di ammortamento. Il prestito personale può essere richiesto da chiunque sia residente in Italia e abbia un’età compresa tra i 18 e i 75 anni. Per ottenere un preventivo personalizzato è bene rivolgersi alla banca, direttamente in filiale o anche online. In questo modo si ha una più chiara visione delle offerte disponibili al momento, ma anche della proposta personalizzata fatta al singolo cliente.

I tassi di interesse

Come abbiamo detto il tasso di interesse sui prestiti personali è fisso, per l’intera durata del prestito. Varia però il tasso proposto dalla banca; nel senso che non esiste un prestito personale preconfezionato: ogni cliente ottiene una proposta completamente personalizzata. I tassi proposti dipendono infatti da una serie di fattori, tra cui l’età del cliente che chiede il finanziamento, la durata del periodo di ammortamento, la somma richiesta, l’ammontare delle singole rate. Per questo motivo è bene fare una simulazione accurata, considerando sia la somma che si intende ottenere, sia il corretto periodo di ammortamento. Solo così si possono verificare le effettive condizioni del prestito. È bene ricordare che in alcune situazioni la banca consiglia al cliente di attivare una polizza assicurativa sul prestito, il cui costo grava ovviamente sulle spese generali per il finanziamento.

Chi può ottenere un prestito personale

I prestiti personali sono offerti a chiunque abbia la residenza in Italia. Per poter ottenere un finanziamento di questo genere è però necessario provare alla banca di avere delle entrate, di qualsivoglia genere. Sono quindi prestiti richiedibili sia da pensionati e lavoratori dipendenti, sia dai lavoratori autonomi. Abbiamo già detto che è presente un tetto massimo all’età di chi richiede il prestito; va chiarito che tale tetto si intende per il termine del periodo di ammortamento. Sostanzialmente chi ha superato i 65 anni di età con buona probabilità si vedrà ridurre il numero massimo delle rate progressivamente, più attende a richiedere il prestito. In alcuni casi è però possibile richiedere una polizza assicurativa aggiuntiva, che permette anche a soggetti anziani di ottenere un prestito significativo senza grossi problemi.