Fu licenziato per una mail, la Cassazione: "Va rientegrato"

Il delegato della Fiom Cgil ha diritto al reintegro e al risarcimento del danno subito

Fu licenziato per una mail, la Cassazione: "Va rientegrato"
Economia 11 Febbraio 2017 ore 07:00

Il delegato della Fiom Cgil ha diritto al reintegro e al risarcimento del danno subito

Il delegato della Fiom Cgil, licenziato nel 2010 a causa di una mail che diffuse tra i colleghi, deve essere reintegrato scecondo la Suprema Corte. La cassazione, infatti, ha respinto il ricordo di Fca contro la sentenza del 2013. All'epoca la Corte d'Appello aveva dichiarato illegittimo il licenziamento dell'impiegato tecnico di Mirafiori. Fiom Cgil precisa che la sentenza dispone il reintegro e il risarcimento del danno subito al lavoratore.