Economia
VERCELLESE

Grandi opportunità per le imprese: contributi e agevolazioni speciali

I Comuni sono stati individuati attraverso uno studio poi approvato dalla Commissione Europea.

Grandi opportunità per le imprese: contributi e agevolazioni speciali
Economia Vercellese, 24 Aprile 2022 ore 06:58

La Commissione Europea ha approvato la Carta nazionale degli aiuti a finalità regionale, che definisce i Comuni all’interno dei quali potranno essere concessi alle imprese agevolazioni e contributi per investimenti produttivi in misura superiore a quella normalmente prevista dalla normativa sugli Aiuti di Stato.

Grandi opportunità per le imprese: contributi e agevolazioni speciali

Una grande occasione per le imprese di grandi dimensioni perché potranno avviare nuove produzioni, creare nuovi stabilimenti o diversificare la produzione negli stabilimenti già operativi, mentre per le piccole e medie imprese sono previste maggiorazioni percentuali rispetto alle ordinarie intensità di aiuto per gli investimenti produttivi. Interessanti possibilità anche per le start up.
E tra gli 86 Comuni piemontesi inclusi nell’elenco ci sono anche Crescentino, Cigliano, Moncrivello e Saluggia.

La parola ai sindaci

Un’occasione che soddisfa le Amministrazioni interessate come spiega il primo cittadino di Crescentino Vittorio Ferrero: «E’ certamente un’importante opportunità sulla quale è necessario informarsi e approfondire bene per poter veicolare in maniera corretta l’informazione alle aziende del territorio».
Soddisfatto anche Luca Lisco, vicesindaco di Moncrivello: «E’ una scelta dettata da studi fatti da enti come la Regione che tengono conto di fattori come la vicinanza con le reti ferroviarie e autostradali ma anche la presenza di aree a vocazione industriali dismesse da riqualificare o in quelle dove, con una modifica al piano regolatore, è possibile prevedere nuovi insediamenti. Nello studio si tiene conto anche dell’occupazione e di altri fattori legati al mondo industriali e logistico. Moncrivello è dunque un’area potenziale perché dista ad un chilometro dal casello di Borgo d’Ale dell’autostrada Torino-Milano, e poco più lontano c’è quello di Rondissone. Potenziale è l’area dietro al supermercato Gigante in direzione di Livorno/Saluggia che è classificata come industriale, produttiva, terziaria e commerciale. Quella è certamente attenzionata dagli enti superiori.
Ho già chiesto maggiori informazioni a Confindustria, ne chiederò anche a Finpiemonte perché è mia intenzione, coinvolgendo anche gli altri Amministratori, organizzare poi un incontro con gli enti preposti, per illustrare gli incentivi e le opportunità alle aziende».
Anche Saluggia ha già chiesto informazioni sia alla Provincia di Vercelli che alla Regione Piemonte come ha spiegato l’assessore Adelangela Demaria.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter