POLITICA

Il Governo Conte “congela” il Riparti Piemonte

Ad essere contestati sono cinque articoli: i loro effetti risultano dunque sospesi fino al pronunciamento della Consulta.

Il Governo Conte “congela” il Riparti Piemonte
Chivasso, 23 Luglio 2020 ore 11:05

A seguito del Consiglio dei ministri, che si è concluso a tarda notte, il governo Conte ha impugnato davanti alla Corte Costituzionale la legge regionale n. 13 del 29 maggio scorso relativa a “Interventi di sostegno finanziario e di semplificazione per contrastare l’emergenza da Covid19”, meglio noto come il Riparti Piemonte.

Riparti Piemonte stoppato dal governo Conte

da PrimaTorino.it

Ad essere contestati sono cinque articoli: i loro effetti risultano dunque sospesi fino al pronunciamento della Consulta. In alernativa Regione Piemonte potrebbe provvedere alle modifiche, giocando sul tempo.

I punti contestati

Gli articoli contestati riguardano, per esempio, il rilancio del turismo: il governo Conte segnala che la Regione avrebbe violato l’articolo 117 della Costituzione in materia di libera concorrenza. Questi principi, secondo l’esecutivo, sarebbero stati violati anche in un altro articolo della legge, che prevede la sospensione fino alla fine dell’anno della presentazione di domande per nuove aperture, trasferimenti o ampliamenti di esercizi commerciali. Un provvedimento pensato dalla Giunta Cirio. Altro nodo che non ha incassato l’ok del Governo riguarda la semplificazione, che per Palazzo Chigi lederebbe il principio di leale collaborazione. Stop anche all’articolo relativo all’edilizia, che secondo la compagine giallorossa violerebbe le norme poste a base della tutela del paesaggio. Chiude la black list l’articolo 79, sempre inerente edilizia e gestione del territorio, che prevede la possibilità per i Comuni di consentire l’utilizzo temporaneo di immobili per usi diversi da quelli previsti.

La giunta Cirio

Al momento le misure contenute negli articoli impugnati sono congelate. La procedura più diffusa, in casi simili, è che la giunta Cirio decida modificare le parti in discussione dialogando con il Governo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità