CRESCENTINO

Lo Juventus Club aiuta le famiglie in difficoltà

Il direttivo ha dimostrato il suo grande cuore con la prima iniziativa del gruppo.

Lo Juventus Club aiuta le famiglie in difficoltà
Economia Vercellese, 20 Dicembre 2020 ore 06:02

Lo Juventus Club «Paolo Montero» di Crescentino ha dimostrato il suo grande cuore con la prima iniziativa del gruppo: aiutando le famiglie in difficoltà.

Lo Juventus Club aiuta le famiglie in difficoltà

Lo Juventus Club «Paolo Montero» di Crescentino ha dimostrato il suo grande cuore con la prima iniziativa del gruppo.
Nel giorno dell’inaugurazione della sede di via Roma, il direttivo ha voluto donare 12 pacchi alimentari alla Croce Rossa Italiana così da destinarle alle famiglie bisognose della città.
«Abbiamo voluto realizzare questa iniziativa per aiutare la città – spiega il direttivo – La nostra intenzione è quella di proseguire anche in futuro con altre attività. Ci sono già tante idee che però l’emergenza Covid19 non ci permette di attuare. Noi, infatti, non ci vogliamo limitarci soltanto all’ambito sportivo. Noi siamo sempre disponibili e in prima linea per aiutare la comunità».

Fiero il sindaco Ferrero

Tra i presenti a questa piccola cerimonia anche il sindaco Vittorio Ferrero che in questa situazione ha fatto da trait d’union tra lo Juventus Club e la delegazione della Cri: «E’ un’iniziativa che mostra la vostra attenzione al territorio e che deve essere d’esempio per le altre associazioni. E’ bello vedere che il vostro gruppo ha voluto aiutare la città andando oltre a quello che vi lega di natura, lo sport. Questo significa una sensibilità più alta a questo tema. La Cri già da anni ha un gruppo di sostegno per le persone in difficoltà dunque ho pensato che fosse il modo migliore per collegare chi ha la conoscenza del tema a chi ha la volontà di aiutare il prossimo. Questo vi farà onore e spero siate un esempio per le altre associazioni».

Pronta una nuova distribuzione della Cri

A prendere la parola è stato anche il presidente della delegazione Cri, Vittorio Pasteris: «Ringrazio della donazione che mi pare sia un buon auspicio, è un bel gesto nel giorno in cui voi inaugurate la vostra sede. Noi ora stiamo aiutando circa 80 famiglie, nuclei ai quali consegniamo i pacchi ogni primo mercoledì del mese. A dicembre però la distribuzione sarà doppia: replicheremo mercoledì 23 e tra i pacchi alimentari ci saranno anche questi. In questo periodo il numero di famiglie che fanno richieste sono cresciute parecchio, c’è una sofferenza economica oltre che sanitaria». Un momento molto speciale, carico di un’emozione unica.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità