Economia
occasione

Offerte di lavoro, al via il Piano di Potenziamento dei Centri per l’Impiego

Saranno due bandi di concorso distinti per 165 nuove assunzioni a tempo indeterminato.

Offerte di lavoro, al via il Piano di Potenziamento dei Centri per l’Impiego
Economia Chivasso, 11 Luglio 2022 ore 11:26

Al via il Piano di Potenziamento dei Centri per l’Impiego in forza ad Agenzia Piemonte Lavoro, ente strumentale dell’assessorato al lavoro della Regione Piemonte guidato da Elena Chiorino. Saranno due bandi di concorso distinti per 165 nuove assunzioni a tempo indeterminato.

Al via il Piano di Potenziamento dei Centri per l’Impiego

Al via il Piano di Potenziamento de Centri per l’Impiego in forza ad Agenzia Piemonte Lavoro, ente strumentale dell’assessorato al lavoro della Regione Piemonte guidato da Elena Chiorino. Saranno due bandi di concorso distinti per 165 nuove assunzioni a tempo indeterminato di cui 68 posizioni di Specialista Politiche del Lavoro - Cat D e 97 posizioni per Tecnico Servizi per l’Impiego – Cat C. Un incremento finalizzato a rinforzare le competenze degli operatori nei 31 Centri per l’impiego della Regione. Rispetto al proprio capitale umano, già a partire dal mese di marzo del corrente anno, APL si è dotata di 131 nuove risorse under 32, assunte a tempo determinato con contratto di formazione lavoro ed in attesa di stabilizzazione. Per questi neoassunti, Apl ha progettato con l’Università degli Studi di Torino – Dipartimento in Scienze Economico-Sociali e Matematico-Statistiche (ESOMAS) e SAA – School of Management un Master in “Servizi e politiche attive del lavoro” e un Corso universitario di aggiornamento professionale in “Politiche attive del lavoro”, sempre nella traiettoria di rinforzare le competenze degli operatori incaricati di erogare servizi al lavoro e di facilitare l’incontro della domanda e dell’offerta.

Le parole dell'assessore

Per l’assessore al lavoro Elena Chiorino:“Stiamo investendo molto sia nel rinforzo, sia nella riconversione delle competenze dei lavoratori occupati o espulsi dal mercato del lavoro: azioni che vanno nella direzione opposta allo stallo creato dal reddito di cittadinanza, e strutturate per favorire l’incrocio tra domanda e offerta attraverso politiche attive, quali orientamento e formazione in stretta collaborazione con il mondo delle imprese. Anche i bandi Apl si orientano in questa direzione e si configurano, nei fatti, come un’opportunità lavorativa per tutti coloro che intenderanno mettere la propria professionalità al servizio del pubblico, contribuendo concretamente a rendere più efficace il sistema regionale delle politiche attive del lavoro”. Per Federica Deyme, direttrice APL: “Il rinforzo del nostro capitale umano deve necessariamente tenere conto anche degli specifici fabbisogni territoriali per rispondere in maniera concreta ed efficace alla complessità dei mercati del lavoro locali. Anche Agenzia Piemonte Lavoro intende andare nella stessa traiettoria promossa dall’assessorato, passando attraverso il potenziamento delle competenze del proprio capitale umano, per accogliere con professionalità ed efficienza le molteplici sfide attuali e future”.

I posti a disposizione

I concorsi di Agenzia Piemonte Lavoro prevedono l’assegnazione delle nuove figure in ogni provincia e saranno così distribuiti:

  • Specialista Politiche del Lavoro (Cat D) 68 posti: Alessandria 8 posti, Asti 2 posti, Biella 3 posti, Cuneo 12 posti, Novara 8 posti, Torino 25 posti, VCO 5 posti, Vercelli 5 posti.
  • Tecnico Servizi per l’Impiego (cat C) 97 posti: Alessandria 10 posti, Asti 2 posti, Biella 3 posti, Cuneo 16 posti, Novara 11 posti, Torino 41 posti, VCO 7 posti, Vercelli 7 posti

Per fare sì che le assunzioni siano rispondenti alle reali esigenze di rafforzamento dei singoli CPI, l’iscrizione ai concorsi e la redazione delle graduatorie avverranno su base provinciale; ogni candidato potrà partecipare alla selezione con riferimento ad una sola Provincia, scelta al momento dell’iscrizione al concorso. Le graduatorie provinciali verranno utilizzate, durante tutto il corso di validità delle stesse, per la copertura dei posti che si rendessero vacanti nel profilo professionale di riferimento. Si invita a monitorare la pagina web dedicata sul sito www.agenziapiemontelavoro.it per fare domanda solo dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter