A CHIVASSO

Presidio alla Fontana: troppi in cassa a zero ore I VIDEO

I sindacati rivendicano lavoro per tutti. 

Chivasso, 24 Luglio 2020 ore 10:31

Presidio all’azienda Fontana di Chivasso: troppi in cassa a zero ore. I sindacati rivendicano lavoro per tutti.

Presidio alla Fontana

«Non abbiamo dichiarato sciopero perché capiamo le difficoltà dei lavoratori. Preferiamo un presidio in cui si alternino per far capire l’importanza della vertenza. Se non troveremo accordo, faremo come abbiamo sempre fatto, ovvero chiedendo un contribuito più forte. Lo sciopero».
Vincenzo Santovito e Giancarlo Amendolia, della Fiom Cgil, giovedì 16 luglio erano ai cancelli dell’ex Lancia di Chivasso accanto all’enorme striscione «Resisteremo un minuto di più» delle RSU Fontana – Sodecia Italia.

Le parole dei sindacati

«Siamo in presidio – spiega Santovito – per rivendicare il lavoro per tutti. Siamo in cassa integrazione, ma nonostante un accordo di rotazione ad oggi ci sono più di trenta lavoratori che non sono mai rientrati.
Ci sono anomalie anche per quanto riguarda i rappresentanti della sicurezza: è da poco che si sono uniti i settimo e Chivasso, e abbiamo il problema che questi delegati non sono mai entrati nello stabilimento Fontana, se non su appuntamento.
Chiediamo anche che si faccia un piano per cui tutti possano lavorare a pari ore.
Per quanto riguarda la sicurezza abbiamo gravi inefficienze: dai servizi igienici alla sala dove poter mangiare un panino seduti al tavolo, e poi c’è ancora molto Eternit. Non puntiamo la pistola alla tempia all’azienda, ma che almeno ci diano delle date. E’ una questione di giustizia sociale».
Aggiunge Amendolia: «Come lavoratori e delegati siamo qui per rivendicare i nostri diritti. Siamo in cassa integrazione da quattro mesi a zero ore. E’ un’ingiustizia sociale, perché ci sono quasi 40 famiglie a 900 euro al mese. Ci vogliono far morire: ci siamo già rivolti agli avvocati della Cgil. Chiediamo rotazione per tutti, una situazione del genere non è più sostenibile».

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità