Politica
LAMPORO

Sala del Consiglio vietata al capogruppo col Green Pass non valido, lui si difende: "Avevo il tampone negativo"

Ora Sellaro ha deciso di rivolgersi alle autorità competenti.

Sala del Consiglio vietata al capogruppo col Green Pass non valido, lui si difende: "Avevo il tampone negativo"
Politica Vercellese, 21 Ottobre 2021 ore 09:41

Sala del Consiglio vietata al capogruppo di minoranza Salvatore Sellaro perché il suo Green Pass non risultava valido nella serata di martedì. Ma lui si difende: "Avevo il tampone negativo".

Sala del Consiglio vietata al capogruppo col Green Pass non valido

Martedì 19 ottobre 2021 a Lamporo si è svolto il primo Consiglio comunale dopo le elezioni di inizio mese. Un secondo primo Consiglio per Claudio Preti che è stato riconfermato sindaco.

Ma la seduta si è aperta con il caso del Green Pass non valido del capogruppo d'opposizione Salvatore Sellaro che è stato fatto accomodare nel cortile interno del Comune con un telefonino. Così, ha dovuto assistere alla seduta pubblica.

"Avevo il tampone negativo"

Ma Sellaro non ci sta a questa decisione adottata dal segretario comunale e spiega:

Al mattino di martedì, alle 10, ho avuto l'esito negativo del tampone svolto nella farmacia di Bianzè dove, lo stesso farmacista, mi ha detto che ci sarebbero potuti essere dei problemi di rallentamento nell'invio del passaporto verde ma di presentarmi con il certificato del tampone negativo. E così ho fatto ma a Lamporo hanno preferito mettermi fuori, come un lebbroso ma io al mattino ero risultato negativo al tampone dunque per questo motivo non farò passare questa scelta ma mi rivolgerò agli organi competenti.

Seguici sui nostri canali