Menu
Cerca

Come si gioca a poker? La guida degli esperti per i principianti

Come si gioca a poker? La guida degli esperti per i principianti
Idee & Consigli 17 Marzo 2017 ore 15:36

Il Poker è un gioco che si esegue con un mazzo da 52 carte suddivise in 4 semi: due sono rossi (cuori e quadri) e due neri (fiori e picche); ogni seme ha 13 carte in sequenza e l’Asso è la carta più alta del mazzo. Lo scopo del poker è quello di ottenere la migliore combinazione di carte rispetto agli altri giocatori, aggiudicandosi così l’insieme di tutte le puntate (il piatto).
Si può giocare a poker a un tavolo fisico, ma anche su app contro giocatori aleatori e reali o su portali online che ricreano l’ambiente di gioco, come www.pokertv.it.

Come si vince a poker?

  • se si ha in mano la combinazione più alta tra i giocatori ancora in gioco
  • facendo una puntata che nessun giocatore può replicare o vedere

Come si gioca a Poker?

In genere, i giochi di poker includono una puntata obbligatoria ad ogni mano che costituisce il piatto di partenza, che invoglia i partecipanti a scommettere. Prima di distribuire le carte si decide la posizione del "bottone" che indica il mazziere, che sarà l’ultimo giocatore a cui verranno consegnate le carte; la mano successiva il "bottone" dovrà passare al giocatore alla sinistra, proseguendo poi in senso orario. Il primo che avrà ricevuto le carte è quello che inizierà la partita.

Ogni giocatore quando sarà il suo turno potrà effettuare una di queste azioni di gioco:

  • Bussare (Check): Si rinuncia alla possibilità di essere i primi a puntare ed alzare così l'importo del piatto, l'opportunità andrà quindi al giocatore successivo. Se tutti i giocatori faranno check si passerà automaticamente al giro successivo.
  • Puntare (Bet): Si decide di puntare solo una parte delle chips oppure tutte. Gli altri giocatori dovranno adeguarsi puntando lo stesso o di più.
  • Rilanciare (Raise): Dopo la puntata di almeno un giocatore si può decidere di alzare la posta di puntata, a cui tutti i giocatori per proseguire il gioco dovranno attenersi o integrare nel caso in cui abbiano già puntato in precedenza.
  • Vedere (Call): Si accetta la posta in gioco per passare al giro successivo o per scoprire le carte. La scommessa deve essere pari alla puntata più alta che è stata effettuata.
  • Lasciare (Fold): Si abbandona la mano senza poter più rientrare in partita.

Nella prima fase di puntate (il pre-flop) si avranno in mano le 2 carte private precedentemente distribuite dal mazziere; dopodiché terminato il giro verranno mostrate le prime 3 carte comuni sul tavolo di gioco e inizierà la seconda fase di puntate (il flop). Si aggiungerà poi la quarta carta (il turn) e infine la quinta (il river). Ogni giro di puntate continuerà finché ogni giocatore non avrà fatto check oppure fold; quando il giro sarà completo inizierà quello successivo. Una volta che si saranno concluse tutte le puntate arriverà lo Show-down (ovvero il momento in cui si scopriranno le carte in mano); il vincitore è colui che avrà la combinazione più alta e di conseguenza si aggiudicherà il piatto delle puntate raccolte durante la partita.

Limiti di puntata nel poker

I giocatori possono aprire o rilanciare chips a seconda del tipo di limiti imposti ad inizio partita:

  • No Limit: si può puntare e rilanciare qualsiasi importo in qualsiasi giro di puntate;
  • Pot Limit: gli importi delle scommesse possono arrivare fino al pari del piatto presente in quel momento sul tavolo;
  • Fixed Limit: le puntate sono fisse per ogni giro e vengono determinate all’inizio del gioco.

Quali sono le combinazioni di carte possibili a poker?

Di seguito le combinazioni di Poker dalla più alta alla più bassa:

  • Scala reale: 5 carte dello stesso seme che partono dal 10 e arrivano all’Asso (10 + Jack + Regina + Re + Asso).
  • Scala Colore: 5 carte dello stesso seme in sequenza. Si differenzia dalla scala reale perché la carta più alta non è l’Asso. (es. 5 + 6 + 7 + 8 + 9);
  • Poker: 4 carte di pari valore. (Es. Asso + Asso + Asso + Asso); nel caso di parità vince chi ha la quinta carta (kicker) con il valore più alto;
  • Full: composto da un tris (3 carte dello stesso valore) e una coppia (2 carte di pari numero), nel caso si verifichino più full nella stessa mano, vincerà il giocatore che avrà il tris più alto o nel caso sia uguale si andrà a guardare la coppia migliore (es. Regina + Regina + Regina + 10 +10).
  • Colore: 5 carte dello stesso seme non in ordine.
  • Scala: 5 carte in sequenza che non devono essere dello stesso seme; in caso di pareggio vince chi ha la scala con la carta più alta;
  • Tris: 3 carte di pari valore. (es 8 + 8 + 8).
  • Doppia coppia: 2 coppie dello stesso numero (es. Asso + Asso + 9 + 9).
  • Coppia: 2 carte di pari valore (es. 3 + 3).

In caso di parità si andrà a comparare il valore della quinta carta in mano; invece quando nessuno dei concorrenti avrà ottenuto uno dei punteggi possibili presenti nel gioco si andranno a guardare i valori di ogni singola carta partendo sempre da quelle più alte.

In cosa consiste l’all-in a poker?

Nel caso che un giocatore non abbia abbastanza chips per vedere una puntata può dichiarare "all-in"; si ha così la possibilità di vincere una parte del piatto pari all'ultima puntata che si ha effettuato. Ulteriori azioni dagli altri giocatori creeranno un piatto secondario di cui il giocatore in all-in non potrà vantare nessun diritto di vincita. Nel caso fossero presenti più giocatori in all-in si andranno a costituire diversi piatti secondari.

In che ordine vengono mostrate le carte alla fine della partita di poker?

  1. In caso di giocatori in all-in le carte vengono mostrate a partire dall'ultimo piatto che si è andato a creare.
    2. Per ogni piatto si comincia poi dall'ultimo giocatore che ha puntato ed è stato visto dagli altri.
    3. Si prosegue poi in senso orario.
    4. Infine si mostrano o gettano le carte sul tavolo:
    - in caso di pareggio o vincita si gireranno automaticamente le carte;
    - se invece la combinazione risulterà peggiore di quella sul tavolo si potrà decidere di gettare le carte senza scoprirle.

In caso di parità a poker

Se due giocatori a fine partita risultano in parità il piatto andrà spartito in egual misura tra i due; se la divisione avrà della rimanenza l'importa verrà dato al giocatore che avrà vinto e si troverà più vicino al mazziere sempre in senso orario.