Idee & Consigli
per un city-break

Perché scegliere di viaggiare in autobus? I vantaggi

Una soluzione sostenibile, che non richiede pianificazione anticipata e con prezzi abbordabili

Perché scegliere di viaggiare in autobus? I vantaggi
Idee & Consigli 26 Settembre 2022 ore 16:22

Come spostarsi da un capoluogo all’altro? Come raggiungere la capitale di un'altra nazione? E ancora, come organizzare un city-break in una delle splendide città italiane o europee? L’autobus è sicuramente uno dei mezzi più gettonati per muoversi lungo la nostra penisola, così come per andare alla scoperta del Vecchio Continente. Quali sono dunque i vantaggi che la scelta di questo particolare mezzo di spostamento ci offre? Si tratta di un’opzione che ci rimanda ad un turismo slow, e le motivazioni per apprezzarlo sono parecchie.

Pianificazione e centro città

In primis prendiamo in considerazione la questione strategica: viaggiando in autobus non è necessario acquistare il biglietto con mesi di anticipo per trovare tariffe più convenienti, come avviene invece per voli e aerei. La pianificazione è importante, certo, ma più per trovare posto che per accaparrarsi i prezzi migliori: con il pullman dunque è ancora possibile improvvisare e lanciarsi in una vacanza all’ultimo minuto. E tendenzialmente i prezzi sono comunque abbordabili. Va anche considerato un aspetto importante: in linea di massima i bus portano i propri passeggeri nel centro delle città selezionate come destinazione. Non è quindi necessario prendere treno/metropolitana/taxi per raggiungere il cuore di un comune, generando un risparmio di tempo, denaro e stress.

Un city-break in versione slow

Grazie alla presenza di diverse compagnie, sono praticamente infinite le mete che è possibile raggiungere. Per esempio viaggiare in autobus con Omio significa avere a disposizione un ampio ventaglio di destinazioni in Italia e in Europa. Si tratta di un mezzo di trasporto sicuro, in cui il passeggero deve solo preoccuparsi di salire a bordo. È proprio qui che iniziano il city-break o la vacanza in versione slow: sul pullman è possibile rilassarsi, riposarsi, conoscere nuovi compagni di viaggi e persino stringere delle amicizie. Il tutto senza doversi preoccupare di nulla. E contribuendo persino a dare una mano all’ambiente: si tratta infatti di una soluzione sostenibile che permette una riduzione delle emissioni. Provate a pensare se tutti i passeggeri del bus si muovessero con la propria auto! Fare questa scelta consente anche di ridurre la congestione del traffico.

La scoperta e… il wi-fi!

Viaggiare in autobus consente anche di instaurare un certo legame con la meta scelta. Sì, perché ammirando il panorama e monitorando ciò che ci circonda si potrà scoprire di più a riguardo di una regione oppure di una nazione. Possono nascere spunti per ulteriori viaggi, scoprire centri di interesse di cui non conoscevamo l’esistenza. Altri vantaggi? Torniamo a questioni più pratiche, per esempio considerando che i bagagli viaggeranno sempre con noi, senza possibilità che siano persi o che arrivino in ritardo. Infine pensiamo a wi-fi e prese della corrente: gli autobus di oggi sono dotati di queste due opzioni e così facendo consentono di vedere film, serie tv, giocare, chattare, lavorare mentre si viaggia, senza alcun problema. Basta ricordarsi un paio di cuffie…

Credits foto: www.omio.it

Seguici sui nostri canali