Menu
Cerca
CHIVASSO

Il Rotary dona dodici Chromebook

Presenti Scuncio e Germanetti.

Il Rotary dona dodici Chromebook
Scuola Chivasso, 27 Aprile 2021 ore 15:23

Il Rotary dona dodici Chromebook: importante «service» per l’Europa Unita di Chivasso. Presenti Scuncio e Germanetti.

Il Rotary dona dodici Chromebook

Giovedì 15 aprile, all’Istituto Superiore «Europa Unita» di Chivasso è avvenuta la consegna alla scuola di 12 Chromebook da parte del Distretto Rotary Piemonte Nord e Val d’ Aosta 2031, di cui il Club Rotary Chivasso fa parte.
Erano presenti il dirigente scolastico dell’Istituto Claudio Ferrero, Livia Scuncio in rappresentanza del Distretto e del Governatore De Biasio e Roberto Germanetti per il Club Chivasso.

L’iniziativa

L’iniziativa è stata possibile grazie alla straordinaria partnership tra due prestigiose realtà, il Rotary Internazionale e l’Agenzia di Sviluppo del Governo degli Stati Uniti (USAID), accomunate nell’impegno di promuovere la salute globale, fornire assistenza umanitaria, agire da catalizzatore per l’innovazione, affrontare le sfide filantropiche più pressanti e creare cambiamenti duraturi.
Per far fronte alla pandemia ed alle sue gravi conseguenze di impatto sociale ed economico, infatti, l’Agenzia americana ha messo a disposizione del Rotary International, grazie alla reputazione di cui gode nel mondo, cinque milioni di dollari, che sono stati distribuiti nella misura di 300 mila dollari per ciascun Distretto Italiano, in tre tranche successive.
Il Distretto Piemonte nord e Val d’ Aosta 2031 ha utilizzato la prima tranche da 100 mila dollari per l’acquisto di 293 Chromebook, dotati di un supporto software dedicato alle esigenze scolastiche, che sono stati destinati ad un gran numero di scuole medie superiori, segnalate dagli Uffici scolastici regionali, affinché li dessero in uso a studenti privi di tali strumentazioni, per poterli agevolare nel seguire la didattica a distanza.
La rappresentante del Governatore, Livia Scuncio, ha voluto sottolineare con il preside: «L’importanza e la larga portata dell’azione umanitaria del Rotary nel mondo, attraverso i suoi 1.200.000 soci , riuniti in 36.000 club che, mettendo a disposizione risorse proprie, hanno reso possibili le tantissime iniziative filantropiche, realizzate dal Rotary nei suoi 116 anni di vita. Si è rammaricata che le norme per la tutela dal Covid non abbiano consentito di parlarne direttamente con gli studenti, avendo, però, promessa dal Preside che, quando ve ne saranno le condizioni, l’Istituto favorirà l’incontro richiesto».

Anche il rappresentante del Club Rotary Chivasso, Roberto Germanetti ha sostenuto l’importanza dell’incontrare gli studenti, giacché il Rotary ha in sé due importanti realtà, quali il Rotaract, destinato ai giovani dai 18 anni in su, e l’Interact, per i ragazzi dai 12 ai 18 anni, che avvicinano i più giovani ai valori della solidarietà e li avviano alle attività di servizio..