Menu
Cerca
portiere classe 1996

Colpo sensazionale della Crescentinese: preso Pegorin

Arriva da 4 campionati di C con Sambenedettese e Rieti.

Colpo sensazionale della Crescentinese: preso Pegorin
Sport Vercellese, 23 Maggio 2021 ore 05:49

Altro che Terza Categoria. Il calcio mercato che la Crescentinese ha avviato nei giorni scorsi è da club professionistico.

Colpo sensazionale della Crescentinese

A difendere i pali della porta granata nella prossima stagione ci sarà infatti Fabio Pegorin, numero uno originario di Torrazza che nel suo curriculum ha 4 anni di Serie C alle spalle, con Sambenedettese e Rieti. Giovanili Pro Vercelli prima e Novara poi, arrivando fino alla Primavera, il classe 1996 dopo un’annata che non ha regalato soddisfazioni a causa della pandemia, torna sul territorio per dare manforte i granata.

L'arrivo di Pegorin

Una scelta che sembra in controtendenza viste le qualità del portiere, che potrebbe ambire a occhi chiusi alle massime categorie Regionali (vedi Eccellenza), ma che si spiega con l’inizio di un’attività lavorativa in zona. Il Covid-19 si è infatti fatto sentire anche nel mondo professionistico, e purtroppo Pegorin, che fino alla stagione 2019-2020 era in rosa in terza serie al Rieti, ha optato per altre soluzioni. Ovvia la soddisfazione della Crescentinese del patron Eugenio Cirillo, che aggiunge così alla rosa un elemento assolutamente extralusso per la Terza Categoria (o Seconda che sia qualora i granata chiedessero il ripescaggio). Ed ecco la spiegazione di Pegorin stesso sulla nuova avventura: «Talvolta nella vita le priorità cambiano, le persone maturano ed oggi il calcio non è più il mio primo lavoro, ma posso garantire che la passione per il calcio, gli stimoli e la voglia di rimettermi in gioco è la stessa di sempre - osserva il neo portiere della Crescentinese - sono sicuro di poter essere una buona guida peri molti ragazzi giovani cresciuti nel settore giovanile alle prime esperienze in prima squadra, li aiuterò a crescere come calciatori, come ragazzi, cercando di non perdere di vista l’obiettivo principale dell’impegno, serietà e divertimento, aspetti fondamentali per poter costruire un gruppo vincente. L’obiettivo senza ombra di dubbio è quello di vincere il campionato».

Un impegno importante

Impegno dunque che si preannuncia massimo, al momento diretto solo verso la prima squadra granata, senza considerare ancora aspetti di preparatore atletico (nello staff c’è il padre di Pegorin, Gianluca, da anni alla Crescentinese ndr): «Per il momento gli impegni lavorativi non mi consentono di dare questa disponibilità, tuttavia non escludo che in futuro mi possa occupare anche di questo aspetto. Dal 5 settembre sarò a piena disposizione della Crescentinese e non avrò particolari problemi nel garantire la presenza durante gli allenamenti e le partite; in ogni caso, se necessario, integrerò la preparazione direttamente con mio padre». Ecco infine come parla ora Pegorin delle possibilità di una futura risalita: «Difficile dare una risposta oggi, certamente chi mi voleva poteva farsi avanti prima; ora sono state fatte delle scelte di vita con un lavoro che mi piace tantissimo e con un accordo con la Crescentinese che mi darà l’opportunità di rilanciarmi nel calcio. Spero di riuscire a contraccambiare questa fiducia guidando la società nei prossimi anni fino al ritorno in Promozione o Eccellenza». Nuovo tecnico della prima squadra granata è Andrea Atanassi.