Pintus, dopo lo sgambetto a Mourinho oggi fa “correre” il real Madrid di Zidane

Antonio Pintus, settimese doc e adesso residente a Castagneto Po, lavora per uno dei migliori club del Mondo

23 Luglio 2016 ore 10:00

Antonio Pintus, settimese doc e adesso residente a Castagneto Po, lavora per uno dei migliori club del Mondo

Antonio Pintus ha coronato un sogno: è al Real Madrid. Zinedine Zidane, il tecnico dei campioni d’Europa, lo ha fortemente voluto come preparatore atletico e così è stato. Zizou e Antonio si erano conosciuti ai tempi della Juventus e, quest’anno, riconfermato alla guida dei blancos dopo la promozione a stagione in corso a primo allenatore al posto di Rafa Benitez, per la nuova stagione ha voluto intorno a sé la sua «squadra», i suoi uomini di fiducia. E il settimese (con base a Castagneto Po sulla collina chivassese) è tra questi. L’ultimo club di Pintus era stato il Sunderland, poi l’esperienza ai Mondiali in Brasile del 2014 con la Nazionale Russa all’epoca agli ordini di Fabio Capello. A Newcastle, a pochi chilometri da Sunderland, a nord dell’Inghilterra, due anni fa aveva fatto parte del team della squadra allenata da Gus Poyet. Che proprio nel finale di quel campionato si era salvato, con una vera impresa, battendo a Londra il Chelsea di José Mourinho, che sul proprio campo non perdeva da 77 giornate. E di quell’episodio lo stesso Pintus ci aveva raccontato «l’inc… negli spogliatoi di Mou. Era proprio arrabbiato – ci raccontò all’epoca -. Si sentiva bene il suo disappunto per quel 2-1 finale. Lo “Special” lo avevo conosciuto proprio al  Chelsea in un suo stage». E a proposito di «top», Pintus avrà a che fare uno dei club più titolati al mondo, il Real appunto, che per la leadership planetaira se la gioca con Barcellona e Bayern; oltre non c’è nulla… se non i marziani. Dovrà gestire la preparazione di giocatori come Cristiano Ronaldo, che rientrerà nel gruppo solo a settembre causa infortunio nella finale dell’Europeo di Francia; mister cento milioni, Gareth Bale; l’estroso brasialiano Marcelo, e poi Kroos, Modric … e l’ex juventino Morata. Ad inizio settimana ha tenuto il suo primo allenamento in Canada dove il Real sta svolgendo la seconda parte della preparazione: un primo duro allenamento di un’ora e 50 minuti. Il sergente di ferro di Settimo Torinese è già al lavoro con i suoi «galácticos».
Maurizio Vermiglio

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità